Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Pronti per la 7a giornata: Real e Verona per tornare a "correre". Asiago – Ferrara per vedere chi può stare in alto.

images/medium/WhatsApp_Image_2020-10-16_at_15.22.33-2.jpeg

Il campionato è ormai caldissimo ed ogni sfida è decisiva per le sorti della stagione tanto più se si considera che la classifica al termine del girone di andata “farà testo” anche per l’inserimento delle compagini di Serie A nei vari turni della Coppa Italia. Dopo un turno infrasettimanale roboante si torna dunque in pista per l'agognata conquista di tre punti che, su ogni pista, potrebbero rivelarsi pesantissimi.

La carrellata si apre alle 18:30 con Padova-Lepis Piacenza. I Ghosts non possono permettersi passi falsi, anche perché per la truppa di Cantele sarà fondamentale tornare a correre dopo la cocente sconfitta contro un Milano Quanta che ha iniziato a rialzare i giri del motore. La terza posizione dista infatti due soli punti e sperare in un inciampo del Ferrara contro un Asiago affamata di punti è più che lecito. Di fatto la Lepis non sembra essere un avversario poi così ostico: gli zero punti conquistati fin qui parlano chiaro. Non solo, gli emiliani arrivano dalla faticosa gara di mercoledì contro Monleale, pertanto avranno del minutaggio in più sulle gambe che potrebbe pesare nell'economia del match. L'importante per i padovani dunque sarà rimanere concentrati evitando soprattutto di sottovalutare l’avversaria. Mezz'ora dopo, alle 19,00, spazio a Real Torino - Cus Verona. Partita di un'importanza cruciale per entrambe le compagini. Sia i piemontesi che i veneti infatti sono a caccia di punti, ma soprattutto di riconferme che potrebbero beneficiare il morale anche in vista delle prossime gare. Dopo alcune sconfitte consecutive, tutte e due le formazioni hanno necessità di tornare a sorridere con le braccia al cielo e tre lunghezze in più in graduatoria. Bisogna tornare a vincere per innescare un filotto virtuoso che potrebbe regalare gioie considerando l'enorme potenziale dei due roster, forse ancora non del tutto espresso. Il pronostico vede dunque una gara equilibrata, giocata con il coltello tra i denti da entrambe le formazioni che hanno voglia di riscatto anche se il fattore “casa” potrebbe far pesare il bilancino dalla parte del Real. Alle 20,00 è dunque la volta di Cittadella-Milano. Dopo il bel 5-2 contro la Lepis i granata vogliono provare a sorprendere tutti, continuando l'inseguimento alle posizioni che contano. Di fronte però si trovano una vera e propria corazzata che, dopo un primo momento di assestamento (condito comunque da sole vittorie), sta tornando a brillare come suo solito. Parliamo del Milano Quanta, che attualmente è seconda solo a causa di una partita in meno disputata, ma che con lo 0-6 rifilato al Padova nell'ultima di campionato ha dimostrato di esser tornato con grande fervore : 

<< Il mio obiettivo è sempre quello di vedere in pista una squadra in grado di creare molto. A volte può capitare di essere poco cinici, ma non è quello il punto. Le goleade non mi sono mai interessate e non ho certo cambiato idea in questa stagione>> ha commentato coach Rigoni che, comunque, può vantare la miglior difesa e il secondo miglior attacco del campionato.

Alle 20:30 infine si scenderà in pista per Monleale-Vicenza e Asiago-Ferrara. Inutile dire che i Diavoli, ora che sono lì in vetta, faranno di tutto per portare a casa il bottino pieno e continuare da capolista. Anche perdere un solo punto all'overtime sarebbe infatti una sconfitta. Tuttavia la testa di serie, a maggior ragione vista l'assenza di bomber Delfino, dovrà essere attenta a tenere la testa sulle spalle senza sottovalutare i piemontesi, che dal canto loro non hanno mai smesso di lottare e, in casa loro, sono storicamente un osso duro per chiunque. I tre punti conquistati contro il Lepis sono stati una boccata d'ossigeno sia per la graduatoria che per la fiducia nei propri mezzi e chissà che questo spirito ritrovato ora non riesca ad impensierire anche una schiacciasassi come quella vicentina.

Big match invece tra i veneti e gli emiliani. In Asiago Vipers – Ferrara entrambe le compagini ci hanno fatto vedere di avere atleti che non mollano un centimetro e dotati di gran dinamismo. Tutte qualità che potrebbero fare la differenza sul piano del bel gioco. La posta in palio è alta se si pensa che sono in tante a sperare nello stop ferrarese, ultimamente in gran forma. La terza posizione infatti fa gola a tanti, a Padova, Cittadella e, perché no, proprio ad Asiago che in caso di vittoria scalzerebbe proprio i Warriors. Conterà il fattore campo in questo match che promette equilibrio?

 

SERIE A – I risultati della 6a Giornata (13-14 -15 ottobre 2020)

Diavoli Vicenza – Asiago Vipers: 6-2 (pt. 3-1)

Lepis Piacenza - Monleale Sportleale: 2-7  (pt. 1-3)

CUS Verona – Ferrara Hockey: 2-3 ot (pt.2-0, st.2-2)

 

Serie A–Il programma della 7a giornata (sabato 17 ottobre ‘20): 

ore 18:30 Ghosts Padova – Lepis Piacenza  (Mancina e Gallo)

ore 19:00 Real Torino – Cus Verona (Pioldi e Strazzabosco)

ore 20:00 Cittadella HP - Milano Quanta (Soraperra L. e Fiabane)

ore 20:30 Asiago Vipers – Ferrara Warriors (Marri e Ferrini)

ore 20:30 Monleale Sportleale – Diavoli Vicenza (Grandini e Biacoli)

 

La classifica dopo sei giornate:

Diavoli Vicenza (6) 18 punti; Milano Quanta (5) 15 punti; Ferrara Warriors (4) 8 punti; Ghosts Padova (4), e Cittadella HP (4) 6 punti; Asiago Vipers (4), Monleale Sportleale (6) e CUS Verona (6) punti 5, Real Torino (4)  4 punti; Lepis Piacenza (3)  0 punti.

Tra parentesi le gare giocate 

 

SEGUITECI

Risultati live: https://bit.ly/31DBpEV

Web TV:  https://bit.ly/31EwLqs  o  Youtube 

Su Fisr.it: https://bit.ly/2MG6oMw

Facebook: https://bit.ly/2ZnFCMX

Instagram: https://bit.ly/31JJXdo

 Twitter: https://bit.ly/2Ph9bNF

 

 

Credit foto Vanessa Zenobini