Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

La SIRI Artistico chiude un intenso anno didattico-formativo a distanza

images/1-primo-piano/artistico/medium/Immagine_corso_siri_2020.png

La FISR, attraverso la SIRI Artistico, anche in questo anno così travagliato, ha organizzato i corsi di aggiornamento ed i corsi di formazione per tecnici di primo, secondo e terzo livello.
I corsi, che hanno avuto inizio a settembre sono durati sino a dicembre, sono stati organizzati ovviamente on line con la didattica a distanza e sempre con la partecipazione del responsabile SIRI di specialità e CT della nazionale Fabio Hollan.
I primi corsi programmati sono stati quelli di aggiornamento: quattro in tutto con diverse materie in programma (Danza, Pattinaggio Sincronizzato, Spettacolo, Singolo e Coppia Artistico, nonché ore di lezione di Coreografia e Preparazione Atletica), sempre arricchiti dall’intervento di Nicola Genchi per gli argomenti di Roll-Art.
L’adesione agli aggiornamenti è stata molto numerosa, raggiungendo un numero complessivo di presenze superiore a 400 tecnici, questo perché le innovazioni portate da RollArt prevede un continuo aggiornamento tecnico.
Stesso entusiasmo è stato evidenziato nei corsi formativi di primo, secondo e terzo livello, dove tanti docenti/tecnici della nazionale italiana di pattinaggio artistico (Sara Locandro, Paolo Colombo, Raffaello Melossi, Laura Ferretti, Cristina Pelli, Lucio Ronci, Maria Cristina Camisasca, Elisa Facciotti, Giovanna Caluppo e lo stesso CT Fabio Hollan) si sono alternati nell’attività didattica distribuita in tre fine settimana lunghi (giovedì-domenica).
Quest’anno i corsi hanno visto anche la presenza di ore di pattinaggio In Line trattate da Silvia Marangoni e Marta Bravin. Gli iscritti sono stati più di 550 nuovi aspiranti tecnici, che dovranno sostenere l’esame abilitativo nel 2021.
Complessivamente dobbiamo sottolineare come, nonostante la situazione COVID-19 abbia “bloccato” l’attività sportiva, quella formativa ha continuato il lavoro con lo stesso entusiasmo e partecipazione dei corsi svolti negli anni precedenti, sottolineando, ancora una volta, come la volontà di crescere e migliorare le proprie attitudini tecniche siano insite nella nostra Federazione e nei nostri tesserati.