Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Ubroker Bassano, a Grosseto una trasferta-trappola

images/2021_foto_hockey_pista/medium/210112_bassano.jpg

Rinfrancato dal successo in esterna nel derby di Breganze, l’Ubroker Bassano è atteso alla terza trasferta consecutiva, stavolta mercoledì sera a Grosseto (alle 20.45, fischiano Molli di Viareggio e Giovine di Bari), nel primo dei due recuperi in scaletta. Con un successo i giallorossi blinderebbero l’accesso alle final eight di Coppa Italia con un turno di anticipo ma coach Roberto Crudeli guarda anche a tanto altro.
“Innanzitutto mi sento di dire che quella del Grosseto è una classifica bugiarda – ammette – loro sono molto più forti degli attuali numeri della graduatoria. Lottano al momento per la salvezza ma a mio avviso affrontiamo una squadra con potenzialità da playoff”.

Che sulla sua pista è ancora più pericolosa…
"Beh, sono reduci da un gagliardo pareggio strappato a Follonica in rimonta e questo dice quasi tutto sul fatto che siano in salute. Inoltre, nel loro campo col fondo in cemento e non particolarmente grande faticano un po’ tutti. E’ un duello estremamente delicato, ad alto indice di difficoltà che personalmente considero un po’ una sfida spartiacque della nostra stagione. Una vittoria mi consentirebbe un certo tipo di programmazione successiva, una sconfitta, invece, ne determinerebbe un’altra”.

Che atteggiamento vuoi vedere dalla squadra?
“Dovremo essere bravi a mettere subito pressione al Grosseto, cercando di indirizzare la gara. E’ una partita che richiede personalità, spinta ed equilibrio. Sono soddisfatto della prova di Breganze perché ho ruotato l’intera panchina e ho ottenuto le risposte che volevo da tutti quanti. Ma ora è necessario continuare a recuperare punti a prescindere dalla qualità del gioco, adesso è l’ora del temperamento".

Ufficio Stampa H.Bassano
Foto Michele Brunello