Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

SERIE A – Ultima di Regular Season da urlo! In 3 campi si giocherà per l'unica posizione ancora da assegnare. Verona in pole, Asiago e Torino con la forza della disperazione

images/medium/WhatsApp_Image_2021-02-16_at_22.22.19.jpeg

Torna la Serie A in un ultimo turno da cardiopalma con tutte le squadre che, in contemporanea alle ore 20.00 si giocheranno il tutto per tutto negli ultimi 40 minuti di Regular Season. Cinque match tutti da gustare, ognuno con un motivo valido per essere seguito dall’inizio alla fine. Moltissima carne al fuoco con le sfide cruciali per i posti dal quinto al settimo posto; su 3 campi infatti si giocherà “alla morte” ma nel contempo con “le antenne” puntate sulle altre piste per capire cosa succede in casa altrui. Mai come ora si può quindi definire azzeccata anche la scelta della contemporaneità, per evitare questo o quel “calcolo” di convenienza. Verona, con un punto di vantaggio, guida la pattuglia di aspiranti all’ultima piazza disponibile per il Master Round: il quinto posto. Asiago e Torino, le altre duellanti, se la dovranno vedere nientemeno con le due aspiranti allo scudetto (Vicenza e Milano). Fuori dalla lotta per il quinto posto, Monleale (ottava) e Ferrara (seconda) sono obbligate a vincere per aumentare il bonus punti da cui ripartire nella seconda fase. Anche in questa ultima giornata quindi il calendario è davvero tutto da scoprire e gustare: vediamo nel dettaglio quali sono gli scontri che ci aspettano. 

Il primo match ci propone un “non pronosticabile” Cus Verona - Ghosts Padova. Entrambe le formazioni sono infatti in gran forma e hanno dimostrato di avere dinamismo, qualità e grinta  da mettere in campo. Gli scaligeri (a 22 pts) in particolare vengono da una prestazione convincente contro Vicenza, in cui è arrivata una sconfitta, ma al termine di un match che ha regalato spettacolo e dato ulteriore fiducia ai giovani gialloblu che dovranno difendere con le unghie e con i denti la quinta posizione in ottica playoff. I padovani (34 pts) dal canto loro hanno registrato una strabiliante vittoria contro una diretta avversaria al podio, Ferrara, battuta per 3-2 e avvicinata dunque in una classifica che vede i Warriors primeggiare per solo un punto. Portare a casa un bottino pieno significherebbe dunque continuare ad inseguire in scia o, nel migliore dei casi, mettere la freccia e sorpassare prendendo il secondo posto nel caso gli estensi cadessero contro Cittadella. Queste le dichiarazioni di Ermanno Laner, portiere dei Ghosts: << Ci aspetta una partita potenzialmente complicata, sia in vista del campo che non permette di esprimere al meglio il nostro gioco, sia perché Verona ultimamente ha trovato una buona continuità e ha saputo combattere con chiunque. Dal canto nostro c’è la voglia di continuare con la striscia di risultati positivi e arrivare al master round nella miglior forma possibile".

Al Palahockey i granata del Cittadella (14 pts) ospiteranno il Ferrara (35 pts) cercando di strappare qualche punto considerate anche le ultime sconfitte contro Asiago e CUS Verona. Tornare a fare risultati utili si rivelerebbe dunque importantissimo sia in ottica classifica, sia per quanto riguarda il morale, che dev'essere tirato su in vista del rush finale che vede la formazione di Pierobon già destinata al Playoff Round, dal quale usciranno le 3 squadre che andranno a completare la griglia (a 8) dei Playoffs. Gli avversari estensi però non possono permettersi passi falsi dopo 3 prestazioni in fila in cui i ragazzi di Buzzo hanno convinto poco (vittoria di misura con Monleale e Piacenza e sconfitta a Padova). Per i Warriors infatti, Milano e Padova sono diventate  fin troppo arrembanti alla ricerca di un secondo posto che garantirebbe un quarto di finale più “morbido” e che fa gola davvero a tutti in questo momento della stagione. 

A proposito di zone alte della classifica, il Milano Quanta dal canto suo è chiamato ad una trasferta particolare. I lombardi dovranno infatti planare a Torino per affrontare il Real (21 pts), un team che tra le mura amiche ha sempre dato del filo da torcere a tutti. Ne sa qualcosa il Monleale che sabato scorso, nonostante il periodo più che positivo, ci ha lasciato “le penne” perdendo per ben 4-1. I torinesi dovranno quindi provare a sfruttare il fattore campo per arginare la furia milanese, che ha ancora tanto da chiedere a questo campionato e che sicuramente avrà ancora il dente avvelenato. Banchero e compagni sono certamente memori della gara di andata in cui i piemontesi vinsero a tavolino per le note vicende legate alla obbligatorietà dei Tamponi di controllo che ha fatto sì che i rossoblù non si presentassero in pista dando lavoro, finora, a tre gradi di giustizia sportiva (che hanno tutti confermato le due sconfitte a tavolino dei meneghini e i relativi 6 punti di penalizzazione). Per gli ospiti sicuro assente Alessio Lettera (risentimento all’adduttore) mentre solo all’ultimo si saprà se potrà essere del match Matteo Barsanti. Tutti al loro posto i ragazzi di Marcuzzi che vogliono puntare allo sgambetto dei campioni d’Italia in carica che consentirebbe, con tutta probabilità, l’accesso sul filo di lana al Master Round. Sempre in caso di sconfitta sia del Verona che dell’Asiago.

E a proposito di Asiago, sempre nel trittico di gare con “vista sul 5° posto”, fari puntati su Vipers - Vicenza. Il derby vicentino vede gli ospiti biancorossi abbondantemente primi (51 pts) e chissà se questa condizione di supremazia li farà rilassare. Gli arancioneri dell’altopiano (21 pts) hanno una grandissima necessità di punti che potrebbero voler dire quinto posto, in caso di sconfitta del Verona (in caso di arrivo a pari punti con Torino avrebbero la meglio i ragazzi di Sommadossi), o quantomeno mantenimento della sesta posizione e quindi un maggior bottino di partenza nella seconda fase, qualora rimanessero fra le cinque squadre del Playoff Round. Un derby è sempre un derby, lo sappiamo, e, in quanto tale, sfugge alle logiche di classifica: poche ore quindi e sapremo se saranno proprio i Vipers a stoppare la capolista e ad essere i primi a strappare punti ai Diavoli biancorossi che di certo, dalla loro faranno di tutto per non concedere questo onore ai "cugini" asiaghesi. Per i Vipers, in una stagione davvero "tribolata", assenza last minute di Virzì che si aggiunge a quelle già note di Chelodi, Berthod, Cantele e Munari. Per gli ospiti, con il costante dubbio legato all’americano Mac Donald, non ancora rientrato a Vicenza dopo la sosta natalizia, da registrare il ritorno in squadra di Fabio Testa (lontano dalle competizioni dallo scorso ottobre). E' inoltre del tutto recuperato il giovane portiere Frigo, uscito in barella nel big match di Milano dello scorso 6 febbraio. Si preannuncia quindi, in via Cinque, una gara a dir poco “elettrica”!

Per finire, nell’unica gara che sembra aver poco da dire vista la posizione in classifica delle sfidanti, il Monleale (17 pts) ospiterà la Lepis Piacenza (0 pt). I padroni di casa devono assolutamente riprendersi dopo il KO di Torino che ha infranto i sogni di Master Round di Faravelli e compagni, così da rientrare immediatamente in carreggiata dopo un ottimo periodo di forma che aveva portato convinzione (e punti) alla formazione alessandrina. Giocare in casa contro l'ultima forza del campionato può sembrare agevole, ma ogni partita nasconde le sue insidie; fare i 3 punti e portarsi a quota 20 è comunque d’obbligo per lo Sportleale che deve rimanere agganciato alle squadre che lo precedono in modo da potersi giocare a pieno titolo un posto ai playoff nella bagarre che appassionerà i tifosi dell'hockey inline nelle prossime 4 gare.

 

SERIE A – Il programma di sabato 20 febbraio 2021

Ore 20.00 Real Torino - Milano Quanta (arbitri Marri e Gallo)

Ore 20.00 Cus Verona - Ghosts Padova (Grandini e Fiabane)

Ore 20.00 Monleale Sportleale - Lepis Piacenza (Pioldi e Spada)

Ore 20.00 Asiago Vipers - Diavoli Vicenza (Rigoni D. e Rigoni M.)

Ore 20.00 Cittadella HP - Ferrara Warriors (Slaviero e Monferone)

 

La classifica:

Diavoli Vicenza (17) 51 punti; Ferrara Warriors (17) 35 punti; Milano Quanta* (17) e Ghosts Padova (17) 34 punti; Cus Verona (17) 22 punti; Asiago Vipers (17) e Real Torino (17) 21 punti; Monleale Sportleale (17) 17 punti; Cittadella HP (17) 14 punti; Lepis Piacenza (17) 0 punti.

Tra parentesi le gare giocate 

*-6 punti di penalizzazione

 

SEGUITECI

Risultati live: https://bit.ly/31DBpEV

Web TV:  https://bit.ly/31EwLqs  o  Youtube 

Su Fisr.it: https://bit.ly/2MG6oMw

Facebook: https://bit.ly/2ZnFCMX

Instagram: https://bit.ly/31JJXdo

Twitter: https://bit.ly/2Ph9bNF

 

Credit foto Vanessa Zenobini