Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Il CT Hollan soddisfatto del terzo raduno specialità Danza di Calderara di Reno

images/1-primo-piano/medium/raduno210221.jpg

Si è tenuto nello scorso week end a Calderara di Reno, presso il Palazzetto Pederzini, il terzo raduno specialità danza (Coppia Danza e Solo Dance).
Ottima l'organizzazione predisposta in maniera molto accurata da parte del Responsabile della Società locale dell'UP Calderara Roberto Testoni, con l’attenta osservanza del protocollo anticovid grazie alla presenza del Dott. Marco Di Domenico, di Paolo Zaniboni, del Settore tecnico e, per gli Uffici federali, di Bruno Tarasconi.
Praticamente completa in questa occasione la partecipazione degli atleti con una sola defezione nelle Coppie Danza cadetti. Venerdì giornata dedicata alle categorie giovanili Cadetti e Jeunesse, sabato e domenica alle Coppie Danza Junior e Senior e Solo Dance Junior e Senior.
A coordinare i lavori il CT Fabio Hollan, mentre lo staff che ha preso parte al raduno, ruotando nelle tre giornate, era composto da Beatrice Lotti, Cinzia Bernardi, Andrea Gandolfi, Stefano Orsi, Lorenza Residori e Manuela Digiacomoantonio, Preparatore atletico Roberto Stanzani e Fisioterapista Marco Carrozza.
Tutti gli atleti presenti al raduno hanno presentato i programmi di gara che hanno dato la possibilità allo staff di dare suggerimenti correttivi in merito ed ai tecnici specialist, coordinati da Nicola Genchi della WS, di fornire precise indicazioni sulla valutazione dei programmi nonché preziosi chiarimenti sui regolamenti della specialità.
Buono anche per la specialità della danza il livello tecnico presentato dagli atleti convocati al raduno nonostante il periodo di forma non ancora favorevole dovuto a questo periodo di emergenza sanitaria. Con questo appuntamento si chiude il ciclo dei raduni che a causa della pandemia non si erano svolti nel 2020.
Il CT Hollan si è detto personalmente soddisfatto per quanto osservato nella tre giorni e per essere riuscito a portare a termine questi appuntamenti, nonostante il periodo ancora critico.
Domenica 7 marzo si svolgerà a Bologna il raduno della specialità obbligatori che era stata l'unica specialità che nel gennaio 2020 aveva avuto la fortuna di fare il raduno prima del primo lockdown.