Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

SERIE B – Un campionato perennemente nel segno di Trieste. Torre Pellice spaventa ma non batte l’Edera. E’ dei Mammuth il derby coi Castelli Romani

images/medium/WhatsApp_Image_2021-02-21_at_12.20.09-2.jpeg

Si è appena conclusa una nuova, avvincente giornata di Serie B. Tanti i gol e altrettante le emozioni provate nelle varie piste d'Italia. Andiamo quindi a vedere nel dettaglio come si sono dipanate le cinque partite del weekend.
Partiamo dalla giornata di sabato, che si è aperta con la rigenerante vittoria di Forlì che, tra le mura amiche, fa suo il derby di Romagna battendo il Riccione per 5-2. Gara dai due volti con la prima frazione di marca ospite con Longhi e Zamagni a portare per 2 volte in vantaggio i Corsari, reti inframmezzate dal temporaneo 1-1 dell’esperto Sorrenti per Forlì. Nella ripresa è ancora Sorrenti a trovare il nuovo pareggio cambiando, di fatto, l’inerzia dell’incontro; Rossi al 5° griffa il primo vantaggio per la Libertas che poi è cinica nel trovare altre due marcature, al 10mo e al 15mo con Mazzoni e Stricker, sempre più capocannoniere della formazione allenata da Rizzoli. Nel complesso comunque buona prestazione dei Corsari che continuano a crescere nel gioco pur non trovando ancora il giusto piglio per portare a casa dei risultati utili; Forlì, di contro trova quei punti che le mancavano da un po’ e che servono per rimanere sempre in zona playoff oltre a consentirle di accorciare il gap sugli Snipers, ora a + 3.


Alle 20.00 poi l'atmosfera al Palamunicipio di Roma si è fatta rovente con il derby laziale. Derby ricco di reti che finalmente vede i Mammuth tornare a sorridere in virtù del 7-3 rifilato ai Castelli Romani. Due gli “hat-trick”, a firma di Andrea Arcese e del solito Dustin Hoferichter, autori di una tripletta ciascuno. Ad aprire le marcature per i giallorossi ci ha pensato invece Minissale. I capitolini dunque recuperano 3 lunghezze proprio ai castellani che ora si guardano alle spalle con preoccupazione, dal momento che questa vittoria farà certamente ringalluzzire i Mammuth, che avevano bisogno di una bella iniezione di fiducia come questa per puntare alla salvezza. 

Al Filatoio di Torre Pellice poi partita in bilico fino all’ultimo tra Old Style ed Edera Trieste. A portare a casa il bottino pieno alla fine sono i triestini, che dopo aver inseguito per tutta la gara, andando sotto anche per 3-1, riescono a portare il risultato sul definitivo 3-4 grazie al gol di Simsic. Edera che dunque mantiene il primato, mentre il Torre Pellice perde qualche punto lì in terza posizione nonostante l'ottimo gioco espresso. Ecco come commenta la gara il coach triestino Florean: << È una stagione un po' così, per un motivo o per l’altro non riusciamo mai ad allenarci tutti assieme e, fino ad ora, non siamo ancora riusciti ad affrontare un solo match a roster completo. Ciliegina sulla torta, l’infortunio patito ieri da Morgan Fumagalli, giocatore che si stava sempre più inserendo nel gioco rossonero (un mese di stop per lui, ndr). Detto questo, a Torre Pellice abbiamo dovuto stringere i denti e disputare quasi tutto il secondo tempo con solo sei giocatori di movimento; i ragazzi sono riusciti a ribaltare il risultato e a portare a casa l’ennesima vittoria della stagione. Tre punti importantissimi, voluti, cercati che ci consentono di guardare al futuro con cauto ottimismo. Dea bendata permettendo". 
Dall'altra parte della barricata per gli Old Style ecco le parole di Andrea Montanari: << Siamo partiti alla grande portandoci in vantaggio fino al 3 a 1 in un primo tempo che ci ha visti indubbiamente superiori nel gioco, poi Zerdin e soci sono riusciti a recuperare e a portarsi in vantaggio con pochi minuti sul cronometro. E’ una sconfitta che brucia ma che deve servire per renderci conto che questa squadra ha tutte le carte in regola per giocarsela sempre con chiunque! >>.


A chiudere le gare del sabato ci ha pensato Tergeste, uscita trionfante dal Pala Foschiatti nella gara contro la CV Skating finita per 8-2 in favore dei biancorossi che non smettono un secondo di insidiare il primato dell'Edera in graduatoria. “Man of the match” il triestino doc Fabietti autore di una tripletta che lo ha visto aprire e chiudere il valzer delle marcature. Ottima anche la gara dello sloveno Fink, autore dello strappo che è valso il +3 nel referto a cavallo dei 2 tempi. Per gli ospiti a segno Novelli e Tranquilli. Andrea Gallessi, per i Tigers è intervenuto così sulla sfida: << Bella partita contro il Civitavecchia. Il risultato conferma la nostra superiorità in campo, ma nonostante ciò la CV Skating si dimostra sempre una squadra di buon livello, con un gioco aggressivo e a tratti pericoloso, specialmente nei power-play e nelle azioni di contropiede. Il titolo di miglior giocatore in campo spetta sicuramente alla superba Eugenia Pompanin, che si è distinta in innumerevoli e ottimi salvataggi >>.


Nel posticipo della domenica il Civitavecchia ha comunque dato prova della propria qualità contro Riccione. Match equilibrato fra due formazioni che avevano entrambe sulle gambe un match nelle 24 ore precedenti e che ha visto l'equilibrio farla da padrone. I Corsari, dopo lo svantaggio iniziale, sono stati sempre in vantaggio ma i ragazzi di Gavazzi sono riusciti costantemente a recuperare tanto che i primi due tempi regolamentari si concludono sul 3-3. È solo nell'overtime che gli Snipers riescono a strappare la vittoria grazie al golden gol del giovane De Fazi. Due punti dunque per i laziali, uno per i Corsari che però vista la vittoria dei Mammuth si ritrovano ora in ultima posizione.

 

SERIE B – I risultati del 20-21 febbraio 2021 

Libertas Forlì – Corsari Riccione: 5-2

Mammuth Roma – Castelli Romani: 7-3

Tergeste Tigers – CV Skating: 8-2

Old Style Torre Pellice – Edera Trieste: 3-4

Corsari Riccione – CV Skating: 3-4 (overtime)

 

La classifica:

Edera Trieste (14) 39 punti; Tergeste Tigers (12) 33 punti; Old Style Torre Pellice (12) 23 punti; CV Skating (12) 19 punti; Libertas Forlì (12) 16 punti; Invicta Modena (12) 11 punti; Castelli Romani*(11) 8 punti; Mammuth Roma (12) 7 punti;  P.R. Riccione (13) 6 punti.

Tra parentesi le gare giocate

*-3 punti di penalizzazione

 

SEGUITECI

Risultati live: https://bit.ly/31DBpEV

Web TV:  https://bit.ly/31EwLqs  o  Youtube 

Su Fisr.it: https://bit.ly/2MG6oMw

Facebook: https://bit.ly/2ZnFCMX

Instagram: https://bit.ly/31JJXdo

Twitter: https://bit.ly/2Ph9bNF

 

Credit foto Cristelle Long