Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

La Blue Factor Castiglione è una macchina da gol: 12-1 nel recupero al Giovinazzo

Non si ferma la corsa della Blue Factor in serie A2: al Casa Mora nel recupero domenicale della 18° giornata i biancocelesti stendono senza discussione, 12-1 il finale, l’Afp Giovinazzo. Per il Castiglione di Raffele Biancucci si tratta della quarta vittoria di fila, e peccato che il campionato sia agli sgoccioli, con l’ultima gara per i maremmani il prossimo 17 aprile contro l’Ash Viareggio. I pugliesi di Dino Camporeale non volevano certo fare la parte dell’agnello sacrificale, dopo aver pareggiato rocambolescamente la sera prima a Camaiore per 5-5, realizzando tre gol negli ultimi 2 minuti. Ma questo Castiglione ha ora trovato la giusta quadratura e guidato dalla sapiente regia di Gigi Brunelli, i biancoverdi pugliesi piano piano hanno dovuto arrendersi. Ad accendere le polveri sull’assist di Montauti ci pensa Maldini dopo 3’. Cannato provoca il rigore sulla scivolata: Brunelli non perdona dai 5 metri e 40. Il capitano biancoceleste fallisce la punizione sul blù a Bavaro, ma in power play Cabiddu, altro gran protagonista di serata, segna il 3-0. Poco dopo ancora Maldini in contropiede solitario batte Dangelico per il 4-0, che manda le squadre al riposo. Ad inizio ripresa l’Afp Giovinazzo tenta una reazione. Dagostino imbecca D’Avanzo che batte Irace, che poi chiuderà a doppia mandata la sua porta. Il Castiglione però quando spinge sull’acceleratore trova sempre i corridoi per fare male. Brunelli in nemmeno 4’ confeziona una tripletta: il primo gol su rigore, il fallo era stato commesso su di lui, poi con un pregevole tocco a scavalcare il portiere, e ancora con un nuovo penalty per il 7-1. I castiglionesi continuano a spingere e così sale in cattedra Alberto Cabiddu che realizza una quaterna: prima sfrutta l’assist di Brunelli, poi con tre azioni fotocopia in contropiede solitario per l’11-1 in 10’. Dopo il blù a Lorenzo Biancucci con D’Avanzo che spara fuori la conseguente punizione, coach Biancucci negli ultimi 5’ da spazio a tutta la panchina. Donnini para qualche conclusione mentre il 16enne Brando Santoni segna il suo primo gol in A2.

BLUE FACTOR CASTIGLIONE: Irace, Donnini; A.Montauti, Maldini, L.Biancucci, Cabiddu, Brunelli. All. R.Biancucci.
AFP GIOVINAZZO: Dangelico, Colamaria; Cannato, V.Bavaro, Amatulli, De Bari, D’Avanzo, Mezzina, Dagostino, L.Bavaro. All. Dino Camporeale.
ARBITRO: Daniele Moretti di Follonica.
RETI: pt (4-0) 3’35 Maldini (C), 4’15 rig. Brunelli (C), 20’51 Cabiddu (C), 21’03 Maldini (C), st 2’13 D’Avanzo (G), 2’26 rig., 5’10 e 6’08 rig. Brunelli (C), 10’57, 13’44, 17’54 e 21’44 Cabiddu (C), 23’29 Santoni (C).
NOTE: espulsioni temporanee, 2’, per D’Avanzo e L.Biancucci.