Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Un Teamservicecar con un cuore grande così pareggia a Sandrigo

Con un cuore grande così. Un Monza non brillante come nelle ultime uscite strappa un prezioso 2-2 sulla difficile pista di Sandrigo e resta attaccato alla zona playoff, in attesa dello scontro diretto con il Correggio, in programma il 14 aprile in diretta tv.

La cronaca
Colamaria parte senza Zucchetti, con uno starting five dinamico e collaudato con Zampoli, Nadini, Ardit, Borgo e Galimberti. Si parte forte e su ogni pallina buona il Monza verticalizza, andando due volte pericolosamente al tiro nei primi 25 secondi con Nadini e Galimberti.
Come nelle recenti quattro sfide vincenti, i ragazzi di Colamaria partono concentrati e già “dentro” la partita fin dal fischio d’avvio. L’occasione più limpida giunge al 9’, con Nadini, che colpisce la base del palo a Dal Monte ormai battuto. In casa brianzola entrano Lazzarotto e Zucchetti per Galimberti e Ardit, dando via alle rotazioni che mantengono fresche le energie in una partita che sarà ricca di complessità. Proprio il numero 5 monzese buca una pallina favorevole e dall’altra parte Neves pesca Pozzato, che sul primo palo infila una difesa distratta.
Il gol non spegne le velleità di Monza decisamente più dinamico rispetto ai verdeoro e raggiunge il pareggio grazie a un missile di Zucchetti, che Dal Monte non vede nemmeno partire.
L’equilibrio la fa da padrone, Andrisani inverte un paio di possessi, fermando in maniera dubbia un contropiede 3 contro 1, mentre Nadini colpisce il secondo clamoroso ferro di giornata. Dall'altra parte Zampoli si esibisce in un paio di interventi di alto profilo che mantengono il punteggio sull’1-1.

Secondo tempo
La seconda frazione si apre con i due portieri sugli scudi: Zampoli prima para un rigore a Neves, poi s’immola in due grandi ribattute su Pozzato e Pallares mentre Dal Monte compie un paio di ottimi interventi. È un Teamservicecar che sa stringere i denti e soffrire anche in serate poco brillanti e allunga, grazie ad una magia rasoterra del bomber Nadini. Il Sandrigo riparte all’arrembaggio e pareggia su una situazione particolare, con Pozzato per terra colpito alla fronte (rientrerà con un turbante), mentre la pallina che colpisce la struttura e rientra in pista: per Andrisani tutto regolare e Neves insacca il 2-2.
La gara si fa tesa, il Monza, fermo a 9 falli, trova spazi in contropiede, ma spesso manca l’ultimo passaggio. Il Sandrigo è più incisivo, ma Zampoli compie ordinaria amministrazione e il Teamservicecar inanella il quinto risultato utile consecutivo, in attesa della sfida al Correggio, autentico crocevia per i playoff.

Telea Medical Sandrigo Teamservicecar HRC Monza 2-2 (1-1)
PT 11’ Pozzato, 15’ Zucchetti; ST 8’ Nadini, 11’ Neves.

Ufficio Stampa HRC Monza
Foto di Massimiliano Ogliari