Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Il Sandrigo si ferma davanti ad un grande Zampoli

Non due punti persi bensì uno guadagnato. Sandrigo viene fermato dal Monza al termine della partita più divertente della stagione: 2-2 il finale. MVP di serata Zampoli, portierone del Monza autore di un incontro clamoroso sotto tutti gli aspetti. Per il Sandrigo si tratta di un ulteriore passo avanti in ottica salvezza, anche se per l'ufficialità bisognerà molto probabilmente tenere d'occhio i risultati delle dirette rivali le quali saranno in pista nella giornata odierna. Anche con i brianzoli Poletto e soci hanno confermato i progressi di queste ultime settimane e dopo la sosta pasquale proveranno a rendere la vita difficile anche al Forte dei Marmi, in una trasferta tosta e stimolante.

Partono a razzo gli ospiti con Nadini e Galimberti che mandano i primi segnali a Dal Monte, attento a respingere le due conclusioni. Dall'altra parte risponde Zampoli, il quale salva sulla conclusione a botta sicura di Pozzato da dentro l'area piccola. È un Monza ben messo in pista che si rende pericoloso soprattutto in campo aperto: il palo pieno colpito da Nadini salva Dal Monte. Al 11' però il Sandrigo passa: assist da dietro porta di Diogo Neves per Pozzato che di prima intenzione buca Zampoli per la rete del vantaggio. Altra doppia occasione colossale per i locali, con un nuovo miracolo di Zampoli su Pozzato e la traversa scheggiata ancora dalla punta sandricense appena fuori dall'area di rigore. Così al 15' i lombardi trovano il goal del pareggio con Zucchetti dopo un bolide dal limite che Dal Monte non vede partire, coperto dalla propria difesa. Non c'è un attimo di tregua: Nadini ha una chance per il sorpasso mentre la ripartenza diretta da Vazquez e conclusa da Cacau viene fermata da Zampoli. I primi 25' si chiudono con il secondo legno di serata colpito da Nadini e con l'ennesimo salvataggio da copertina di Zampoli su Pozzato.

Ripresa che parte con lo stesso copione della prima frazione: per non farsi mancare nulla Zampoli respinge un penalty a Neves, poi Pozzato sotto porta trova ancora il numero uno biancorosso a sbarrargli la strada. C'è anche Dal Monte che fa buona guardia sul tentativo insidioso di Ardit ma poco dopo arriva un nuovo intervento salva risultato di Zampoli nell'uno contro uno con Pozzato. L'estremo difensore brianzolo si ripete anche su Cacau mentre Dal Monte è bravissimo a bloccare Ardit tutto solo diretto verso la porta. Al 9' Nadini firma il 2-1 ospite, così il Sandrigo è costretto a rincorrere compiendo gli straordinari per superare il muro invalicabile chiamato Zampoli. Occasione sprecata da Pallares davanti al guardiano ospite dopo il filtrante di Pozzato: Zampoli si supera con un movimento rapido da un palo all'altro della sua porta. Ci prova anche Vazquez senza successo, perché manco a dirlo l'intervento del portiere ospite è decisivo anche sul buon Marc. Arriva il meritato 2-2 del Sandrigo con Neves che, al 11', raccoglie una pallina vacante e schiaccia a rete lanciando i suoi verso un finale all'arrembaggio. Sandrigo sfortunato con Vazquez che dopo un'azione personale e a Zampoli battuto centra un palo, mentre dalla parte opposta giocata da urlo di Nadini il quale manda alto di un amen. Il Monza preferisce gestire tenendosi il punto, con l'ultimo sussulto sulla stecca di Neves che deve fare i conti nuovamente con un Zampoli eccellente. Pareggio che sta strettissimo alla formazione di Franco Vanzo anche se il Monza si è dimostrata una squadra in salute che, come il Sandrigo, potrà risultare la vera e propria mina vagante per i playoff. Sandrigo che vede l'obiettivo della salvezza ormai alla portata ma dovrà combattere fino in fondo senza regalare nulla.

Ufficio Stampa Hockey Sandrigo