Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Roller Freestyle

Il roller freestyle nasce come costola dell’inline skating ricreativo, che ha dato la fama ai pattini come strumento favorito per il tempo libero, in California ma anche in Europa e in Giappone. Il roller freestyle è la sua declinazione più street. Esplode nei primi anni ’90 creando attorno a sé e ai suoi atleti un immaginario ricco di sfumature tra musica, moda e cinema.

Si pratica prima di tutto negli spazi urbani. Passamani, muretti e scalinate sono il mezzo per conoscere ed esplorare la città. Con il passare del tempo negli Stati Uniti - ma anche nel resto del mondo - fioriscono gli skatepark, luoghi di sport, aggregazione e stile di vita. Qui più le strutture sono alte e ripide, più la sfida per i pattinatori è appassionante.

E qui comincia l’epoca dei contest, gare segnate da uno spirito di partecipazione oltre la competizione. Oggi il format federale richiede agli atleti di competere singolarmente con una performance dai 45 ai 90 secondi durante la quale l’obiettivo è sfruttare al meglio le strutture presenti in skatepark. Difficoltà del trick, fantasia, pulizia nell’esecuzione e stile personale sono i valori giudicati per stabilire il vincitore della competizione.