Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

E' scomparso Antonio Merlo, un pezzo di storia del nostro pattinaggio

E' venuto a mancare improvvisamente il Commissario Tecnico della Nazionale di pattinaggio artistico Antonio Merlo. Tutta la Federazione esprime il suo cordoglio più sentito per una perdita gravissima. La Nazionale Italiana con lui è arrivata a ottenere moltissimi titoli internazionali, grazie a lui ha saputo fare delle scelte importanti e sarà difficile eguagliare il curriculum di vittorie con lui raggiunte. Prima di diventare Commissario Tecnico della Nazionale Italiana che domina la scena mondiale, Antonio Merlo e' stato uno dei pionieri del pattinaggio artistico italiano ottenendo risultati importanti a livello internazionale e partecipando a vari campionati del mondo. Le parole del Presidente Sabatino Aracu: “Oggi è morto “IL” Commissionario Tecnico della nostra Federazione, con noi da 25 anni, 25 anni nei quali sono scaturiti una serie di successi e titoli che sarà difficile eguagliare. Lo sport italiano perde un uomo di straordinario valore, un maestro che ha disegnato delle pagine bellissime ed indimenticabili nella storia del pattinaggio artistico italiano ed internazionale. Antonio, dal carattere mite, sempre disponibile al dialogo, sempre pronto a confrontarsi, aperto e rispettoso del lavoro degli altri allenatori, con il suo cauto ottimismo era sempre pronto a risolvere i problemi. Una figura importante, parlare di Merlo è parlare di un pezzo di storia del pattinaggio artistico”. Con la Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio si stringono attorno ai cari e alla famiglia tutto lo staff della nazionale, a cominciare dai dirigenti, i responsabili docenti, gli allenatori, sconcertati e dispiaciuti per questa grave perdita.