Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Conclusi i Campionati Europei di Lagos. L'Italia vince il medagliere finale

images/1-primo-piano/corsa/IMG_5750_risultato.jpg

Le maratone concludono questo Campionato Europeo organizzato a Lagos in Portogallo. Una location speciale per l'ultima giornata, all' "Autodromo Internacional do Algarve" a Portimao. Circuito molto difficile con varie salite e discese, e un vento forte contrario sul lungo rettilineo d'arrivo.
Giorgia Bormida si conferma non solo un'ottima velocista ma risulta anche avere doti da fondista. Infatti riesce ad arrivare seconda dietro l'Olandese Marijke Groenewoud. Terza la Francese Chloe Geoffroy, quarta Veronica Luciani. Beatrice Fausti sesta, Laura Lorenzato ottava e Chiara Luciani nona. 
Negli Junior maschi solo Gabriele Galli resiste fino alla fine e si piazza settimo.

Partono dopo i Senior con Francesca Lollobrigida, Giulia Lollobrigida, Federica Di Natale e Laura Brandolini. Gara a tratti tirata e difficile proprio per il forte vento contrario. Francesca si conferma tra le migliori in campo arrivando seconda in spaccata con l'Olandese Manon Kamminga che la supera per 4 millesimi di secondo. 
Nei maschi, riuscita la fuga del Belga Bart Swings, il Francese Nolan Beddiaf e l'Olandese Crispijn Ariens. Dei nostri Duccio Marsili arriva nella top 10, gli altri Italiani con Daniel Niero, Giuseppe Bramante, Andrea Angeletti, Stefano Mareschi, Daniele Di Dio Trebastoni e Gaetano Alario, arrivano a seguire.

Il CT Massimiliano Presti può ora tirare le conclusioni : "Le maratone di oggi sono state molto dure in tutte le categorie. Alcuni dei nostri ragazzi sono andati molto bene ma ad altri manca quel qualcosa in più per imparare ad affrontare questo tipo di gara. Purtroppo in Italia non ce ne sono molte e i nostri atleti ne fanno una o due all'anno. Troppo poco per poter diventare competitivi. 
In generale, comunque, i ragazzi devono capire dove possono migliorarsi e devono imparare a soffire. Devono capire quello che fanno durante gli allenamenti e a cosa ambiscono. 
Sappiamo che altre squadre si allenano insieme tutto l'anno e questo li rafforza molto, mentre noi ci vediamo solo a qualche appuntamento e durante i Raduni. Per questi motivi è importante che riportiamo i Trofei nazionali ed internazionali in Italia ad alti livelli, cercando le giuste date e le giuste piste o circuiti. 
Volevo ringraziare i ragazzi per il loro impegno e per aver formato un bel gruppo. I risultati sono stati eccellenti ma spero che, anche chi ha vinto medaglie importanti, non si senta già arrivato e che prenda questa trasferta come punto di partenza. Grazie alla Federazione per avermi permesso di poter portare tanti ragazzi e fargli fare questa esperienza fondamentale all'estero, agli sponsor e a chi sostiene le nostre trasferte ed iniziative."

 

L' Italia vince il Medagliere con: 27 Ori , 28 Argenti , 18 Bronzi .

Guarda la GALLERY.

 

Lagos, 8 Luglio 2017