Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Stage di Forlì: promessa di grande crescita nel Freestyle

images/1-primo-piano/freestyle/PB160351-001-me.jpg

Il 16 novembre, presso il Pattinodromo di Forlì, si è tenuto lo Stage di Freestyle con il Tecnico Federale Enrico Perano, organizzato dal Presidente FIHP Emilia Romagna Nevio Fabbri. Lo stage ha visto la partecipazione di una quarantina di atleti provenienti da tutta l'Emilia Romagna e dal Veneto.
Gli argomenti trattati sono stati principalmente le SLIDE, la ROLLERDANCE e lo STYLESLALOM. La Rollerdance non è una disciplina agonistica e finora non ha previsto competizioni ufficiali, ma permette di imparare, con un sottofondo musicale, passi in piena libertà di esecuzione in quanto non sono presenti ostacoli da evitare, come i conetti. Per questo l'atleta può acquisire una grande scioltezza e fluidità nei movimenti che rimane quando gli stessi passi di Rollerdance vengono applicati ai conetti per realizzare coreografie di Styleslalom.
Il grado di preparazione dei partecipanti era molto eterogeneo, ma non c'è stata difficoltà nel coinvolgere e far lavorare assieme quelli che si sentivano più sicuri coi meno esperti: agli atleti che pensavano di essere già in grado di eseguire un passo veniva data l'opportunità di mostrarlo agli altri. Momento nel quale il tecnico approfittava per correggere o dare suggerimenti.
L'organizzazione, con pluridecennale esperienza nelle specialità Artistico, Hockey e Corsa, si è dimostrata molto aperta e disponibile verso il Freestyle, con l'obiettivo di diventare un punto di riferimento di questa disciplina per l'intera regione Emilia Romagna.

L'idea di fare uno stage a ingresso gratuito e "open", cioè rivolto anche ad appassionati della disciplina non necessariamente iscritti ad alcuna società, ha permesso a pattinatori della stessa città di Forlì di presentarsi allo stage e, dopo aver partecipato, manifestare la seria intenzione di volersi iscrivere ad eventuali corsi di freestyle.

L'interesse e l'attenzione dei presenti sono stati motivi di grande soddisfazione per Enrico Perano, che ha notato in alcuni partecipanti una notevole predisposizione per la disciplina, soprattutto nei più giovani che già iniziavano, con buoni risultati, ad impostare passi o slide che permetterebbero un ottimo piazzamento in gare internazionali. Queste premesse lasciano pensare che, con queste capacità e con la disponibilità riscontrata, ci potrà essere un rapido sviluppo del Freestyle in Emilia Romagna.