Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Il Portogallo spezza il sogno europeo degli azzurri. Oggi la Francia per il bronzo

Così come accadde due anni fa, l'Italia si fa rimontare nella ripresa dal Portogallo. Finisce 4-2 per i campioni d'Europa che alle 19.30 difenderanno il titolo contro la Spagna, mentre gli azzurri proveranno a portare a casa la medaglia di bronzo. Diretta streaming su www.cers-rinkhockey.tv

Ci ha provato fino in fondo l'Italia di Massimo Mariotti a ripetere l'exploit di Oliveira de Azemeis e a qualificarsi per la finale continentale. Per buona parte della gara ha persino dato l'impressione di poterci riuscire, grazie ad un ottimo primo tempo chiuso in vantaggio per 2-1. Purtroppo, però, i campioni d'Europa in carica hanno ribaltato le cose nella ripresa, finendo per vincere 4-2 ed eliminando gli azzurri che oggi alle 17 dovranno raccogliere le ultime energie rimaste per restare sul podio europeo per la terza edizione consecutiva.

Italia-Portogallo è stata una partita tra due grandi squadre. Molto tattica nel primo tempo, più spregiudicata nella ripresa quando il Portogallo è riuscito a cambiare il ritmo della gara senza che l'Italia riuscisse ad adeguarsi. Del resto, la squadra di Senica è abituata a questo tipo di prestazione; lo ha fatto anche giovedì contro la Francia (sotto 1-4, poi vittoriosa 5-4), ma soprattutto lo fece due anni fa nella finale di Oliveira de Azemeis quando l'Italia andò arrivò all'intervallo sul 2-0 a favore, ma uscì sconfitta 6-2.

Ieri sera, dopo il gol del repentino vantaggio portoghese siglato da Diogo Rafael, gli azzurri sono riusciti a contenere alla perfezione la manovra lusitana con una difesa puntuale e precisa, facendosi preferire anche nel gioco offensivo. Il pareggio di Verona su assist di Illuzzi è stata la naturale conseguenza dell'equilibrio in pista. A 5' dalla fine l'episodio che avrebbe potuto piegare il Portogallo: cartellino blu ad Illuzzi e tiro diretto per il Portogallo che Gnata neutralizza a Nunes. Nei due minuti di inferiorità numerica, Verona e Banini sfuggono al pressing lusitano e l'Italia, che con la Francia non aveva segnato in doppio powerplay, va in vantaggio seppur con l'uomo in meno.

Senica rimette isieme i cocci nell'intervallo e quello che esce dagli spogliatoi è un Portogallo completamente diverso. I lusitani attaccano a testa bassa e creano occasioni su occasioni contro una difesa quasi intimorita che non riesce a reagire e ad adeguarsi ai ritmi imposti dagli avversari. Gli azzurri sono costretti nella propria zona di difesa e il pareggio del capocannoniere del torneo Joao Rodrigues è la inevitabile conseguenza. A metà della ripresa la svolta della partita viene dai tiri piazzati: Gonçalo Alves trasforma un rigore assegnato per fallo di Banini, mentre Cocco si fa annullare da Girao il tiro diretto per il 10' fallo portoghese. Negli ultimi minuti l'Italia riesce a spostare il baricentro dell'azione verso la porta avversaria, ma spreca almeno tre occasioni per il pareggio; dalla parte opposta il Portogallo colpisce due pali e sbaglia per quattro volte il colpo del KO che arriva all'ultimo minuto con il gol in contropiede di Rafa che manda il Portogallo a giocare per l'oro e l'Italia a contedere il bronzo alla Francia.

Nell'altra semifinale, la Spagna batte 8-2 una Francia che crolla solo nel finale, travolta dalla freschezza degli iberici, capaci di giocare a ritmi altissimi per tutta la partita. I francesi, però, restano in partita fino a 5' dalla fine, dopo essere anche stati in fantaggio 2-1 a inizio ripresa. A tagliare in due la partita è la doppietta di Lamas che porta il risultato dal 2-2 al 4-2. I restanti 4 gol spagnoli arrivano negli ultimi minuti quando espulsioni temporanee e infortuni decima i francesi.

Gli highlights e il podcast della partita sono disponibili su  www.cers-rinkhockey.tv.

Le foto della partita sono scaricabili da questa pagina (credit obbligatorio: Marzia Cattini per World Skate Europe - Rink Hockey).

RISULTATI DI IERI 

SEMIFINALI 1°/4° POSTO

Spagna - Francia 8-2

Portogallo - Italia 4-2

SEMIFINALI 5°/8° POSTO

Inghilterra - Andorra 2-8

Svizzera - Germania 7-6 ai supplementari

GIRONE 9°/11° POSTO

Belgio - Olanda 3-15

PARTITE DI OGGI

(Tutte le partite in diretta su www.cers-rinkhockey.tv)

ore 10.00 - girone 9°/11° posto - Olanda vs Austria

ore 12.30 - finale 7°/8° posto - Germania vs Inghilterra

ore 15.00 - finale 5°/6° posto - Andorra vs Svizzera

ore 17.00 - finale 3°/4° posto - Italia vs Francia

ore 19.30 - finale 1°/2° posto - Spagna vs Portogallo

Clicca qui per il calendario completo