Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Tornano i Campionati dopo la sosta per la Coppa. Una tra Vicenza e Cittadella abbandonerà la vetta della classifica; Milano riceve Monleale.

images/medium/WhatsApp_Image_2019-11-21_at_22.31.16.jpeg

Si riparte e, praticamente, non ci si ferma più. Archiviata la Coppa Italia, con “il botto” della decisione del Giudice Sportivo di far ripetere Ferrara – Cittadella per errore tecnico, ci si rituffa a pieno regime nei campionati sia senior e junior che, al netto della sosta natalizia, ci terranno col fiato sospeso fino a maggio. Torna in pista al completo la serie A,  si gioca la seconda di serie B e prosegue anche la serie C nei gironi di nord-ovest e nord-est.

SERIE A - Cinque match che regaleranno risvolti importanti in classifica nel sabato della massima serie: in entrambi i match delle 18, una fra Verona e Padova abbandonerà l’antipatica “quota zero” mentre “perderà la testa” una fra Vicenza e Cittadella appaiate a punteggio pieno dopo 2 turni. Proveranno a rimanere invece in testa alla classifica le squadre di casa dei match calendarizzati alle 19, con il Milano opposto al “non irresistibile” Monleale (almeno quello visto in coppa contro i Newts) e con il Real Torino che riceverà il Ferrara in quello che si può definire sicuramente il match clou di giornata. Chiude il programma la sfida fra Vipers e Piacenza con gli emiliani pronti a sgambettare a domicilio gli arancioneri dell’altopiano che però, ricordiamo, arrivano dalla galvanizzante vittoria esterna (all’overtime) in quel di Ferrara. 

Andiamo a vedere le sfide nel dettaglio partendo da Verona-Padova che vede la due squadre ancora a secco appaiate (con Piacenza) sul fondo della classifica. Due squadre molto giovani che arrivano da una stagione, la scorsa, che le ha viste in pianta stabile fra le prime quattro del campionato ma che in estate hanno “cambiato pelle” dovendo far fronte a mutate disponibilità economiche. Sicuramente quelli più “penalizzati” sono stati i padroni di casa che, infatti, avranno vita assai difficile anche nel match con Padova che si è sì dovuta (per ora) rassegnare alla mancata conferma del trio sloveno Leben-Fink-Sodrznik ma ha tamponato con gli arrivi “di lusso” di atleti in pianta stabile nel giro azzurro come Facchinetti, Rossetto, Virzì e ad altri innesti come Pace, Valente e Rossi (junior azzurro di ritorno da Cittadella). Il pronostico propende quindi per gli ospiti anche se in settimana la truppa di Marobin si è potuta allenare poco per problemi all’impianto e fino all’ultimo non saprà se potrà contare sull’apporto di Valente, vittima dell’influenza. Per Verona abbiamo raccolto le impressioni di Simone Battistella: <<Siamo due squadre molto giovani e Padova è una delle formazioni più in forma del campionato; noi abbiamo sicuramente molta meno esperienza ma posso dire senza timore che abbiamo davvero un gruppo fantastico in cui tutti sono a disposizione di tutti e questo ci fa crescere di allenamento in allenamento. In entrambe le formazioni ci sono degli ex e questo darà ulteriore pepe alla sfida. Mando il mio in bocca al lupo a tutte le squadre che scenderanno in campo sabato sera!>>

Stesso orario (ore 18.00), stessa regione (Veneto) ma “lato opposto” della classifica per Vicenza-Cittadella appaiate a quota 6 punti frutto di due vittorie in altrettanti incontri. Per i ragazzi di Angelo Roffo  un osso davvero duro che ha convinto anche nel match (poi però annullato dal giudice) di Coppa Italia giocato a Ferrara e perso per un solo goal di scarto. Molte le aspettative per la partita soprattutto in casa Vicenza che finora non ha mai realmente dato l’impressione di essere quella “macchina perfetta” assemblata in estate per dara la spallata definitiva al predominio del Quanta. << Cittadella è sempre una squadra pericolosa – ha dichiarato Luca Roffo, capitano dei Diavoli. – Anche alla luce degli ultimi risultati stanno dimostrando di essere una buona squadra e da sempre hanno carattere e combattono fino alla fine. Quest’anno comunque non ci saranno partite semplici, dobbiamo sempre affrontare ogni gara con determinazione, consapevoli delle nostre possibilità, ma sempre attenti a non commettere errori>>. Per Vicenza, al netto di Simsic sempre assente per squalifica, si preannuncia la squadra al completo; lo stesso dicasi per Cittadella in cui è Covolo a prendere la parola per presentarci la gara: << In squadra sta andando tutto a gonfie vele; gli allenamenti procedono al meglio, si lavora con serietà e molta serenità. L'unico neo è non aver avuto ancora l'occasione di schierare la squadra al completo ma in ogni caso non posso assolutamente lamentarmi, i giovani si stanno facendo le ossa in allenamento, prendendo sempre più consapevolezza delle proprie capacità e fanno vedere grandi miglioramenti sia umani che sportivi. Tutti si stanno meritando spazio e fiducia e sarà davvero difficile per me fare le convocazioni quando avrò tutti disponibili >>.

Alle 19.00, a Milano, quella che sembra essere la gara più “scontata” di giornata, fra Milano e Monleale, quantomeno se il Monleale, ospite dei campioni d’Italia del Quanta, sarà lo stesso visto sabato scorso nel match di Coppa contro gli Asiago Newts (serie C) che hanno tenuto sotto gli alessandrini per 45’ di match. Milano, di contro, nonostante arrivi da una gara vinta “col fiatone” in quel di Padova (1-2) non sembra essere formazione in grado di avere cali di concentrazione o che possa sottovalutare alcun appuntamento. A parlarci del match è Alessio Crivellari, uno degli ex dell’incontro: << Finalmente inizia anche per noi un filotto di partite senza pause; questo avvio di stagione a singhiozzo ha reso più difficile trovare il ritmo giusto, in particolare alla mia linea che è parzialmente rinnovata. Personalmente ho tanta voglia di far bene e mostrare il vero Crivellari, quello degli ultimi due mesi della scorsa stagione. La squadra del Monleale, rispetto a quando vi giocavo io, è quasi totalmente rinnovata; hanno investito sui giovani locali e sono contento che comincino a trovare spazio in serie A. Lo scorso turno hanno fatto una ottima figura contro il Vicenza e sono convinto ne uscirà una bella partita!>>. Arbitri del match i signori Grandini e Pioldi.

In contemporanea di Quanta-Monleale scenderanno in pista a Trecate anche Real Torino e Ferrara: il match clou della terza di campionato. Torino a punteggio pieno e sulle ali dell’entusiasmo si trova ad affrontare un Ferrara che finora ha sicuramente raccolto molto meno di quanto fatto vedere e che avrà il dente avvelenato dal fatto di essersi vista cancellare dal giudice sportivo (per errore tecnico legato ad una mancata assegnazione di una penalità obbligatoria all’americano O’Shaughnessy) l’unica vittoria finora ottenuta in stagione. Sponda Real queste le aspettative della vigilia del Vice Presidente Massimo Traversa: <<Il match con Ferrara servirà a darci una indicazione sufficientemente attendibile su quali possono essere i nostri obiettivi e testare la nostra tabella di marcia verso i playoff. Ferrara è sicuramente una squadra tosta, ha due atleti USA che stanno dimostrando di essere di un certo livello ma che devono ancora capire il nostro campionato, specialmente dal punto di vista disciplinare. Il nostro obiettivo sono certamente i 3 punti ma non sarà per nulla facile>>. Per Ferrara (prima della pubblicazione della sentenza del GS) abbiamo sentito proprio Matt O’Shaughnessy:<<Sono elettrizzato per la gara contro Torino di sabato prossimo. Dopo la vittoria contro Cittadella in Coppa Italia, all’interno dello spogliatoio abbiamo pianificato una striscia vincente nelle gare che ci attendono soprattutto alla luce delle prime due gare che ci hanno visto sconfitti, per errori nel finale di gara, in partite che avremmo potuto/dovuto vincere. Il Real sarà sicuramente un ottimo banco di prova visto che finora hanno sempre vinto>>. Ancora out Bellini, i Warriors recuperano Mazzarol. 

“Last but not least” il match di Asiago dove i Vipers, con inizio alle 20.30, ricevono il Piacenza in una gara che sarà sicuramente una “prova del nove” per entrambe rispetto alle ultime gare giocate. Asiago chiamato a confermare l’ottima gara di Ferrara (vinta all’overtime) e Piacenza attesa a replicare la gara solida e concreta disputata sul difficilissimo campo di Torino in Coppa Italia (vinta 2-1 dal Real).  Per gli ospiti ecco le impressioni del coach Franko e dell’esperto portiere Barone: <<Sarà una dura gara e intensa (Franko). I padroni di casa cercheranno sicuramente di sfruttare il fattore campo a loro vantaggio ma Piacenza, da par suo, cercherà di strappare i primi punti in classifica, confidando nel fatto che non ci saranno problemi all’impianto recentemente allagato>>.  Allineato anche Barone: << In casa Lepis la tensione per il match è alta, tutti i giocatori, staff tecnico e allenatore sono intenzionati ad andare a Asiago per conquistare i primi punti, senza però alcuna illusione che sia impresa facile. I Vipers sono una squadra titolata e di grande esperienza in serie A; arrivano da un risultato importante e come noi punteranno a vincere >>.

 

Serie A – Il programma della 3a giornata (sabato 23 novembre): 

ore 18:00 Diavoli  Vicenza - Cittadella HP (arbitri Rigoni e Colcuc)

ore 18:00 Cus Verona  - Ghosts Padova (Fiabane e Chiodo)

ore 19:00 Real Torino - Ferrara Hockey (Lottaroli e Zoppelletto)

ore 19:00 Milano Quanta - Monleale Sportleale (Grandini e Pioldi)

ore 20:30 Asiago Vipers - Lepis Piacenza (Ferrini e Zatta)

 

SERIE B – Nel secondo turno di campionato, orfano della gara fra CV Skating e Fox Legnaro rinviata al 21 dicembre, balzano all’occhio la doppia trasferta in terra laziale per l’Edera e la sfida tra Invicta Modena e Mammuth Roma. 

Big match di giornata sicuramente quello fra la CV Skating (a riposo nella prima giornata) e la rediviva Edera Trieste, autrice di una partenza sprint in questo inizio di stagione. Al Pala Mercuri si affronteranno infatti la formazione retrocessa lo scorso anno dalla serie A e una delle più accreditate pretendenti ad arrivare fino in fondo in questa stagione. Difficile fare un pronostico come ci conferma l’allenatore degli Snipers, Martina Gavazzi: <<Domenica sarà per noi l'esordio in campionato contro una formazione che unisce un mix di giovani di qualità ad altri atleti di indubbia esperienza che è fra le favorite alla vittoria finale del campionato. Non sarà un esordio facile e probabilmente dovremo affrontarlo con le pesanti assenze di Fabrizi e Mercuri. La squadra si è allenata bene e stiamo unendo al gruppo storico, sia in allenamento che in partita, alcuni giovani che migliorano di giorno in giorno. Venderemo cara la pelle in un match che è impossibile da sottovalutare; ci teniamo a fare bene davanti al nostro pubblico e faremo tutto il possibile per conquistare i primi punti della regular season >>.

L’Edera protrarrà poi la permanenza nel Lazio per affrontare, alla domenica, la formazione dei Castelli Romani in un remake di quanto avvenuto lo scorso 2 novembre allorquando Frizzera e soci s’imposero nettamente (3-11) nel turno di Coppa Italia. Sembrano quindi esserci le premesse per una nuova affermazione dei giuliani ma guai a sottovalutare Panella e compagni che sicuramente avranno fatto tesoro della cocente sconfitta di venti giorni fa e cercato le contromisure per arginare l’attacco dei triestini.

Chiude il programma la gara fra Modena e Mammuth, entrambe sconfitte all’esordio, in cui sono in ballo punti pesanti. Roma sarà in versione “zip” ma non per questo arrendevole come ci dice il portiere dei Mammuth Lorenzo Pieralli: <<Roma torna a Modena dopo molti anni, su un campo per noi storicamente ostico e contro una squadra che sa sempre farsi valere. Per i Mammuth è la prima trasferta della stagione e non si preannuncia assolutamente facile anche a causa della molte assenze, ma la voglia di giocare è tanta >>. Questo invece il pensiero di Colazzo, capitano del Modena:<<L’Invicta affronta la seconda partita del Campionato contro Roma, con la tranquillità dell'incoscienza. Con una formazione composta da "veterani" e da "debuttanti”, tutti rigorosamente made in Modena abbiamo giocato alla pari contro la quotata Forlì al debutto. Questo ci ha fatto capire che possiamo ben figurare contro tutti e sabato proveremo ad incamerare i primi 3 punti davanti al nostro pubblico >>.

 

Serie B – Il programma della 2a giornata (sabato 23 novembre): 

ore 17:00 Castelli Romani – Edera Trieste   (Liotta e Bonavolontà)

ore 19:30 Invicta Modena – Mammuth Roma (Monferone e Niederegger)

Anticipo della 4° giornata - (domenica 24 novembre)  

Ore 13:00 CV Skating – Edera Trieste (Gallo e Zanolli)

 

SEGUITECI

Risultati live: https://bit.ly/31DBpEV

Web TV:  https://bit.ly/31EwLqs o  Youtube 

Su Fisr.it: https://bit.ly/2MG6oMw

Facebook: https://bit.ly/2ZnFCMX

Instagram: https://bit.ly/31JJXdo

Twitter: https://bit.ly/2Ph9bNF

 

 

Credits Vanessa Zenobini – Manlio Mandolfo