Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Corsa, un punto con il CT Presti sulla stagione che si avvia verso gli Italian Roller Games

images/1-primo-piano/corsa/medium/Immagine_raduni_presti_2021.png

Il grande appuntamento della stagione sta arrivando, con la prima edizione degli Italian Roller Games alle porte che vedrà impegnato il Pattinaggio Corsa tra Riccione, per il campionato italiano su Strada e Senigallia per la Pista.
Con il CT Presti facciamo un punto sulle tappe di avvicinamento agli IRG che hanno visto in poco più di un mese 5 significativi eventi, nei quali c’è stato modo di testare tanti aspetti interessanti.
Si è partiti con la tappa valida per il ranking di Cassano d’Adda che ha riscosso un ottimo successo nello splendido impianto stradale, nonostante le restrizioni che hanno messo a dura prova organizzatori ed atleti. Alla fine è venuto fuori un grande trofeo che ha già fornito spunti interessanti.
Successivamente si è svolto un raduno a Senigallia con le nazionali allievi junior e senior, un incontro per valutare le condizioni dei ragazzi e svolgere qualche test, un’occasione, grazie anche all’invito del presidente della squadra locale Arthemalle, per provare l’impianto di Senigallia che, ricordiamo, rinnovato ospiterà tra un paio di settimane gli Italiani su Pista.

Poi tocca a l’Aquila, dove il CPGA ed il suo staff, a cui va il ringraziamento del Settore Tecnico federale, hanno ospitato un cospicuo numero di atleti per svolgere un raduno nazionale prima di organizzare un trofeo ranking che, a parere del CT, è stato uno dei migliori degli ultimi anni, che ha visto, tra l’altro, la partecipazione di un elevato numero di atleti stranieri, anche loro sorpresi dall’ottima organizzazione.
Sempre a L’Aquila, in collaborazione con il responsabile del Settore Tecnico Corsa Antonio Grotto e la SIRI del responsabile Franesco Zangarini, insieme ad alcuni atleti della nazionale si sono svolti con l’ingegnere Claudio Giorgi studi sulla partenze dove vengono fuori molte evidenze interessanti, valutate insieme al responsabile dei velocisti Gregory Duggento.

Ultimo appuntamento a Siena, dove un’intera giornata è stata impegnata per svolgere degli studi e delle ricerche insieme alla preziosa collaborazione dell’Istituto di Scienze dello Sport di Roma con il Maestro Sandro Donati ed il dott. Claudio Marini.
Fondamentale come sempre l’apporto della squadra di casa la MenSana ed utilissimo il contributo del responsabile regionale corsa Gianluca Marzucchi e dei tecnici federali presenti Luca Bernacchia e Michele Ravagli.

Il CT Massimiliano Presti commenta questo periodo soddisfatto: “il post covid ha lasciato degli strascichi, ho notato una certa difficoltà tra gli atleti, come tutti i cicli se ne chiudono e se ne aprono di nuovi, dobbiamo pensare che siamo all’anno zero e ripartire tutti insieme con nuove iniziative e altrettanto novità.
Adesso in previsione Europeo vedremo ai Campionati Italiani di chiudere il discorso convocazioni, e viste le difficoltà tecniche ed i condizionamenti da Covid, penso di convocare un numero più ristretto di atleti.
Spero che i tecnici possono ritornare al più presto al loro lavoro senza molte restrizioni per poter ricominciare a stabilizzarci e riprenderci del tutto.”