instagramyoutubepinterestgoogleplus

Serie A undicesima giornata: turno infrasettimanale dove spicca Verona-Cittadella. Milano e Vicenza rilassate ma non troppo, Padova aspetta Monleale 

images/medium/WhatsApp_Image_2021-10-08_at_12.19.45.jpeg

Presto, che è tardi! Non c’è tempo per rilassarsi, le gare di Coppa sono state già archiviate nel nostro sito e devono esserlo anche nella mente dei giocatori di Serie A che già da domani sera, ma qualcuno anche oggi, saranno impegnati nel turno infrasettimanale di campionato. Una corsa continua, un susseguirsi di prove come a testare la preparazione, oltre che fisica, soprattutto mentale delle formazioni chiamate a presentarsi in pista. Già, perché essere nella massima serie non è solo un lustro da mostrare e di cui andare fieri, bisogna dimostrare di poterne far parte. Avere la capacità di switch-are da un impegno all’altro è una prerogativa fondamentale per questi atleti. Solo due giorni fa vi abbiamo raccontato della Coppa Italia, appunto, ma ora buttiamoci nuovamente a capofitto su quello che sarà l’undicesimo turno di campionato. Dal programma noterete che ci sarà una gara in meno, quella tra Ferrara ed Asiago, ma come avevate già appreso nei giorni scorsi questo per via dei problemi a carattere sanitario (positività di alcuni membri dello staff ed atleti) che hanno colpito la società estense. Il nostro augurio è che questo problema possa rientrare quanto prima così da rivedere presto in pista tutti i Warriors. 

Luci accese già da questa sera - Ad aprire le danze infrasettimanali ci penseranno HC Milano e Lepis Piacenza. Gli emiliani si presenteranno a casa dei primi in classifica cercando di onorare al massimo l’impegno e la stagione, ma il perdurare di risultati negativi non aiuta il morale dei “lupi” che anche in coppa non sono riusciti a trovare il sorriso. Però un’ulteriore tegola si abbatte su di loro creando non pochi problemi come dichiara con tono dispiaciuto il DS Maurizio Varasi<< Turno impossibile per noi contro Milano. Purtroppo per accogliere con cortesia la richiesta del Quanta di anticipare l’incontro a causa di “una probabile nevicata che dovrebbe abbattersi sul capoluogo lombardo”, non abbiamo fatto i conti con l’indisponibilità di alcuni giocatori tra cui i portieri titolari. Abbiamo chiesto quindi il posticipo dell’incontro ma la richiesta non è stata accolta. Colpa nostra e della nostra volontà di andare sempre incontro alle necessità di tutti, prerogativa che verrà rivista da qui alla fine del campionato. Siamo la Cenerentola del campionato, cercheremo come sempre di mettere in campo il cuore >>.Per i meneghini un turno agevole nel quale avranno modo di provare più schemi e composizioni delle linee, ma non crediamo che coach Sommadossi sottovaluterà l’impegno.

24h ed arrivano le altre - Un giorno in più di riposo per i Diavoli Vicenza che attendono l’arrivo al Pala Ferrarin dell’Edera Trieste. Delfino e compagni si prepareranno alla sfida buttando un occhio al Quanta: continua infatti lo scontro a distanza tra le due maggiori pretendenti al titolo, e anche per questo motivo non c’è dubbio che entrambe vogliano dimostrare tanto anche nelle gare più agevoli. I campionati si vincono anche sulla leva psicologica. Ogni gara è importante, bisogna lasciare da parte i favori del pronostico e restare sul pezzo come ammette Davide Dal Sasso che non crede che quella di domani sia una passeggiata: << Mercoledì abbiamo una partita da non sottovalutare e da affrontare con la giusta concentrazione. Dobbiamo andare in pista per vincere, giocare come sappiamo e conquistare la vittoria per continuare il cammino positivo. Affrontarla come sempre, con la mente libera ma con grande attenzione sarà fondamentale >>. La formazione giuliana dal canto proprio non ha nulla da perdere, ma tutto da giocarsi. E’ vero che sulla carta nessuno si aspetta chissà quale miracolo, ma di certo i triestini scenderanno in pista galvanizzati per il passaggio del turno di coppa e per la possibilità di confrontarsi con un avversario di tutto rispetto, come ci tiene a precisare il presidente allenatore Roberto Florean<< Sarà un onore per i nostri giovani e giovanissimi confrontarsi con i campioni d'Italia. Purtroppo la sfortuna non vuole abbandonarci e, ancora una volta, dovremo rinunciare ad alcuni dei nostri giocatori più rappresentativi >>.

Sono trascorsi pochi giorni dalle ultime gare e la pista, che come sempre si rivela un esaminatore tremendo, ha sentenziato giudizi uguali ma “svolgimenti” diversi per i Ghosts Padova e il Monleale Sportleale. Sì, perché se da una parte i patavini sono stati promossi a pieni voti dopo un incontro terminato a suon di reti, dall’altra i falchi non sono mai riusciti a spiccare il volo ed hanno faticato molto contro una formazione cadetta pur passando il turno. Come spesso ci troviamo a dire però, ogni gara è a sé, e non si può prevedere come una squadra ed i singoli atleti si presenteranno in campo. Nel mese di ottobre, quando si giocò l’andata sul campo di Novi, la gara si decise a favore dei ragazzi di Cantele solo negli ultimi due minuti di gioco con un goal di capitan Campulla “nel traffico”. I fantasmi ora partiranno favoriti non per altro perché sulla pista di casa sanno muoversi con disinvoltura. I ragazzi di Cintori però hanno recuperato qualcuno dall’infermeria (Ghiglione su tutti) e cercano una prestazione importante per conquistare punti e fiducia come dichiara senza esitazione anche Filippo Alutto<< La partita con Padova sarà l’occasione giusta per provare a cambiare l’andamento della stagione. Abbiamo necessità di fare punti ma soprattutto abbiamo bisogno di una buona prestazione di squadra che fino ad ora si è vista troppo poco. Sono una squadra forte, ma siamo pronti a provarci fino alla fine dando il massimo >>. Una gara di conferme e di riscatto, ne può uscire solo uno spettacolo piacevole. 

Staccate fra loro di soli due punti in classifica Cus Verona e Cittadella Hockey cercheranno in questa partita di dare colore alla propria stagione. Gli scaligeri hanno ancora in viso il sorriso per la vittoria in coppa, ma in campionato non riescono ad uscire da quel cono d’ombra che li tiene nelle zone medio-basse della classifica. Nonostante il roster rinforzato e con molti elementi di esperienza, i gialloblu sono ancora discontinui ed in questa seconda fase di stagione devono riuscire a trovare il giusto slancio per ravvivarsi. A parlare per il Cus è il responsabile del settore hockey Rossano Freschi che dichiara fiducioso: << Una sfida sicuramente molto sentita che servirà ad entrambe le compagini per cercare di allungare in classifica e provare ad avvicinarsi alle prime cinque. Nel match di andata riuscimmo ad imporci con un risultato molto risicato, ma da allora di tempo ne è passato, ed il Cittadella, soprattutto nelle ultime due partite di campionato, ha dimostrato di essere una squadra in crescita ed ostica per chiunque. Sarà quindi compito dei nostri ragazzi e di coach Corso, prendere le necessarie precauzioni per contenere le sfuriate avversarie e cercare di dare continuità a quelle belle trame di gioco che per lunghi tratti si sono viste nel match di Coppa Italia >>. Stagione in chiaroscuro anche per i granata che però barcollano senza mai mollare. I risultati sono altalenanti, ma il carattere non manca e neppure la voglia di dimostrare a tutti che Cittadella ha voglia di dire la propria. A scuotere lo spogliatoio ed a dare pieno supporto ai suoi atleti è il vice presidente Giulio Fior: << Dopo la battuta d'arresto in Coppa Italia andiamo a trovare il Cus Verona e siamo pronti a fare del nostro meglio per dimostrare che la crescita della squadra è ormai una realtà. Siamo consapevoli che la sfida è importante, per noi come per gli scaligeri. Dobbiamo salire in classifica per meritarci un posto nelle parti alte della graduatoria, le gambe ci sono e la testa è pronta ad affrontare la sfida >>.

Non sappiamo se i giocatori siano della nostra stessa idea, ma a noi affascina il turno infrasettimanale. Sono occasioni particolari nelle quali si cela qualche sorpresa e noi siamo sempre alla continua ricerca di colpi di scena e stupore. Che siano le giornate giuste?

 

Serie A- Il programma della 11a giornata (martedì 07 dicembre 2021)
Ore 20:30 HC Milano - Lepis Piacenza (Arbitri: Spada-Chiodo)
Il programma di mercoledì 08 dicembre 2021
Ore 18:00 Diavoli Vicenza - Edera Trieste (Arbitri: Ferrini-Biacoli)
Ore 18:00 Ghosts Padova - Monleale Sportleale (Arbitri: Favero-Slaviero)
Ore 18:00 Cus Verona - Cittadella Hockey (Arbitri: Zoppelletto-Marri)

La classifica dopo dieci giornate: HC Milano punti 29, Diavoli Vicenza punti 25, Asiago Vipers punti 23, Ferrara Warriors punti 21, Ghosts Padova punti 18, Cus Verona, Monleale Sportleale e Edera Trieste punti 9, Cittadella Hockey punti 7,  Lepis Piacenza punti 0

SEGUITECI:  

Risultatilive: https://bit.ly/31DBpEV

WebTV:  https://bit.ly/31EwLqs o  Youtube 

Su Fisr.it: https://bit.ly/2MG6oMw
Facebook: https://bit.ly/2ZnFCMX

Instagram:  https://bit.ly/31JJXdo
Twitter: https://bit.ly/2Ph9bNF   

Credit Foto Michela Ceccarelli