instagramyoutubepinterestgoogleplus

All Star Game HIL: il Trofeo delle Regioni splende con la partita delle stelle

images/medium/1028.JPG
C’è un momento ben preciso nel quale si assiste ai migliori film, ed è la prima serata, ma cosa succede se non assistiamo ad una finzione ma all’adrenalinica realtà? Bene, questo sabato sera il cielo sopra il Pala Raciti di Padova è offuscato, ma nessuno ha alzato la testa per vedere le stelle perché quelle che tutti sono venuti a vedere sono in pista. Il clou della giornata infatti è, ve lo abbiamo detto più volte ma ci piace ripeterlo, l’All Star Game tra il Team True ed il Team Kapo. Due formazioni create appositamente per regalare spettacolo e divertimento. Un momento unico che per la prima volta in assoluto prende vita e viene realizzato in Italia. La partita delle “stelle” sbarca anche in casa FISR e inizia come meglio non si poteva immaginare: tra musica ed entrate scenografiche.
 
Che lo spettacolo abbia inizio - Sono da poco passate le 20:30 e, dopo che le majorette hanno egregiamente intrattenuto i fortunati che hanno avuto la possibilità si trovarsi sugli spalti, si spengono le luci del palazzetto. L’atmosfera cambia totalmente insieme alla musica: il presenti capiscono che sta per accadere qualcosa di molto emozionante. Da un angolo della pista, dove le balaustre sono state aperte dagli addetti ai lavori e sul quale è apparso un banner a tendina, inizia ad intravedersi del fumo che in poco tempo crea un atmosfera da brividi grazie anche alle luci colorate. Lo speaker comincia ad elencare uno per uno i campioni che i coach Rigoni e Roffo hanno selezionato e che a breve gestiranno. Si sentono solo applausi ed espressioni di sorpresa per le squadre schierate in pista, illuminate prima dall’occhio di bue e poi totalmente della luci del palazzetto che riprendono vita e si accendono dando il via alla "partita delle partite". 
Potremmo tranquillamente dire che questa apertura basterebbe per soddisfare la voglia di spettacolo, ma mentiremmo spudoratamente. Le aspettative sono troppo elevate e non vogliamo perderci nessun momento di questa magnifica serata. Il primo tempo strappa applausi ed in pista si alternano momenti di alta intensità agonistica a sorrisi. Non si perde di vista il significato della manifestazione, il gioco è un continuo ribaltamento di fronte e sembra di essere in un gigantesco ed armonico flipper. Si dispensano giocate e parate che non fanno altro che ricordarci perché amiamo l’hockey. Si va a riposo sull’1-0 a favore del Team True grazie alla rete di Delfino, ma è solo il preludio di quello che succederà dopo. 
La seconda frazione incanta: lo spettacolo aumenta ed i protagonisti si superano l’un l’altro, ed i gol che ne vengono fuori fanno sembrare quelle stelle che portano sul petto più splendenti che mai. Pace riporta in parità la gara segnando per il Team Kapo, ma Andrea Bellini firma nuovamente il sorpasso per la squadra in maglia rossoblu. Sigmund pareggia nuovamente inventando un rigore da video tutorial e fa esplodere il pubblico in un applauso fragoroso, ed il compagno per una notte, Timotej Fink porta a 3 le marcature. Si va verso la chiusura della seconda frazione e ancora Sigmund allunga per il Team Kapo. Il riposo è l’occasione giusta per colorare la pista con le premiazioni, avvenute per mano del resp. delle squadre nazionali Gianluca Tomasello e il presidente dei Ghosts Padova Enrico Zampieri, che assegnano i riconoscimenti ai migliori giocatori della scorsa stagione: quale miglior momento!
Il terzo ed ultimo periodo di gioco, viene disputato in 3vs3, gli spazi si allargano e gli atleti hanno più campo libero per dare sfogo alla loro bravura e fantasia. Calore porta i suoi compagni sul 2-5 e la squadra in maglia bianca sembra prendere il volo, ma ci pensa Vendrame per il Team True a frenare la loro corsa; ed anche se Fink allunga ancora grazie ad un rigore fissando il momentaneo 3-6, fuori bisogna legarsi le cinture perché arrivano gli scossoni. Mancano quattro minuti al termine dei tempi regolamentari, o almeno quelli che sono stati studiati per questo evento (ricordiamo 3 tempi da 15’), e Leben, Delfino e Andrea Bellini decidono che non è tempo di far calare il sipario sull’All Star Game e realizzano il 6-6 che sposta tutto ai supplementari. 
E come si può concludere uno spettacolo del genere se non con il golden gol? Ecco dunque il momento finale, il fischio di un fallo a favore del Team Kapo che decreta il tiro di rigore che Sigmund mette freddamente a segno e fa festeggiare ai suoi il 6-7 finale.
Ovviamente questa è la mera cronaca di una gara che in verità non vede né vinti né vincitori, stasera a trionfare è stato unicamente l’hockey inline. 
 
La partrirta più importante - In pista e sulle tribune ci si è divertiti, ma oltre a questo, tutti possiamo regalare “giocate” da applausi, partecipando all’asta benefica delle maglie originali indossate dai protagonisti della prima edizione dell’All Star Game e dando così un assist alla solidarietà, nello specifico alla “Città della Speranza” di Padova. 

Come? E’ semplice: basta inviare una mail all’indirizzo astamaglieallstar@ghostshockey.it indicando l’importo che si desidera offrire, nome e numero del giocatore scelto (ad esempio #1 Mario Rossi euro 100). Le offerte potranno essere effettuate dalle ore 20.00 di oggi (18.12.2021) fino alle ore 24.00 di domenica 26 dicembre 2021.

La situazione offerte/rilanci sarà aggiornata a più riprese durante il periodo in cui l’asta rimarrà aperta e sarà visibile sulla pagina Facebook dei Ghosts Padova e della Fisr. La base d’asta iniziale per ogni singola maglia è fissata in 30 euro. I rilanci dovranno essere di almeno 5 euro. Alla scadenza, in caso di parità di offerta, sarà decisivo l’orario di invio della mail (il primo arrivato in ordine cronologico). 

Pagamenti e consegna. L’organizzazione contatterà tutti i vincitori che dovranno effettuare il versamento dell’importo dovuto attraverso un bonifico bancario, specificando come causale “All Star Game 2021 offerta maglia Mario Rossi #1”. Copia del bonifico dovrà essere inviata entro 5 giorni all’indirizzo astamaglieallstar@ghostshockey.it. Nella stessa mail dovrà inoltre essere indicato l’indirizzo a cui spedire la/e maglia/e oppure l’eventuale modalità da concordare per il ritiro.

In caso di mancato pagamento entro i termini previsti, sarà il secondo miglior offerente ad aggiudicarsi la maglia.
 
 
Foto credit Vanessa Zenobini