instagramyoutubepinterestgoogleplus

Serie A quattordicesima giornata: feste finite si torna in pista subito con Ferrara - Milano ed il derby Asiago - Padova

images/medium/WhatsApp_Image_2022-01-05_at_14.18.02.jpeg

L’Epifania tutte le feste si porta via. Se infatti questo periodo coincide con la ripresa di tutte le normali attività, questo vuol dire anche che a livello sportivo stiamo per riprendere da dove avevamo lasciato. Il 6 gennaio nelle piste di Serie A nessuna scopa volante, ma tante stecche che in contemporanea alle ore 18.00 finalmente torneranno ad incrociarsi in occasione della quattordicesima giornata di campionato. Dopo due settimane di sosta la massima serie è pronta a riprendere a pieno regime per quelle che saranno le prime gare di questo nuovo anno. Quindici giorni che speriamo siano bastati alle squadre per recuperare gli infortunati, vedi il Milano che proprio su questo aspetto si augura un 2022 migliore, o semplicemente per ripassare ed affinare schemi in vista del ritorno in pista. Già, perché al termine di questa regular season mancano solo cinque gare, due delle quali si disputeranno questa settimana, e le cose iniziano a farsi serie. Da qui a fine mese ogni gol, ogni vittoria ed ogni singolo punto potrà fare la differenza sotto tutti gli aspetti, dalla testa alla coda della classifica. Ma andiamo a vedere con quali gare riprenderà questo nuovo anno.

Carbone o dolce vittoria? - Nessuna squadra vorrà iniziare con il sapore amaro della sconfitta, neppure i Ferrara Warriors che aspettano l’arrivo della capolista HC Milano. Gli estensi ricoprono la terza posizione in classifica e seguono i meneghini distanziati di dieci punti. Purtroppo però sul loro “camino” è arrivata una calza piena di carbone e brutte notizie. La giustizia sportiva ha infatti inflitto loro la sconfitta a tavolino per 0-5 a seguito di irregolarità riscontrate nei confronti di un proprio tesserato nella gara dell’11/12/21 contro il Cus Verona. Proprio per questo l’incontro contro Milano oltre ad essere un test niente male per saggiare lo stato di preparazione, potrebbe essere un’ottima occasione per recuperare terreno. Milano però, dopo aver superato a suon di vittorie un periodo non proprio facile che l’ha costretta a fare i conti con un’infermeria al massimo della capienza, si presenterà con altri nuovi rinforzi: gli sloveni Loncar e Frol. Due regali post natalizi che il coach rossoblu Sommadossi deve aver apprezzato molto come del resto il capitano Emanuele Banchero che fa capire le intenzioni delle sua squadra: <<Inizia un ciclo di partite delicate nel quale affronteremo le avversarie dirette in trasferta, a cominciare da Ferrara, team che già dalla scorsa stagione ha fatto il salto di qualità. La nostra intenzione è quella di consolidare il primato in classifica e allo stesso tempo lavorare sull’assetto definitivo del roster, dopo che la società ha approfittato della pausa per inserire alcuni rinforzi preziosi>>. Ferrara dal canto proprio, in vista di questo big match, proverà a tornare a schierare la squadra al completo giocandosi tutte le carte a disposizione. All’andata fu over time, chissà cosa ci riserverà questa gara di ritorno.

Di carbone invece ne ha ricevuto finora in abbondanza la Lepis Piacenza, ancora in cerca di punti, e che stavolta avrà davanti a sé il Monleale Sportleale. Gli emiliani dovranno utilizzare questo carbone per dare spinta al loro motore e riuscire finalmente a smuovere classifica e morale. Con il nuovo anno va cancellato tutto ciò che è accaduto e bisogna riprendere con lo spirito giusto per raccogliere il più possibile in queste ultime cinque gare di regular season, iniziando da domani. Ripartire resettando tutto sarà anche una prerogativa dei ragazzi di coach Cintori che nell’ultima gara del 2021 persero contro l’Edera e che ora cercheranno un pronto riscatto come dichiara anche il giovane goalie dei falchi Nicolò Grando: <<Giocare in casa del Piacenza non sarà facile e dobbiamo stare attenti a non sottovalutarli. Sono però certo che, impostando da subito un buon ritmo e giocando coesi e da vera squadra, potremmo divertirci e portare vittoria e punti>>.

A litigarsi la ”calza” saranno invece il Cittadella Hockey e l’Edera Trieste. Una gara molto interessante tra due formazioni che in questa stagione hanno avuto modo di incontrarsi già due volte, in campionato ed in Coppa Italia. Finora ad avere la meglio sono stati i ragazzi di coach Florean i quali sono stati in grado di imporsi entrambe le volte anche se solo per un soffio. Gli ederini, che ormai non sorprendono più e guai a trattarli da matricola, andranno in terra veneta con il chiaro intento di fare bottino pieno, ma il Cittadella non farà di certo gli onori di casa, anzi cercherà di essere meno ospitale possibile: ai granata di coach Marobin, che navigano in penultima posizione in classifica, servono infatti punti. Nuovi volti anche per queste due compagini che segnalano rinforzi giunti dall'estero: l’ungherese Johannes Christiaan Coetzee ed il namibiano Amandus Matthias Rottcher per Cittadella e lo sloveno Jure Markovich per Trieste. Se i padroni di casa dovranno ancora attendere per schierare i nuovi "gioielli", gli ospiti metteranno subito alla prova l'ultimo arrivato alla corte di Florean. La curiosità sarà nel capire se questi innesti in chiusura di prima fase, ma a maggior ragione in vista della seconda,  saranno in grado di spostare gli equilibri in pista. Le sensazioni della vigilia ci arrivano dalle parole del giocatore ederino Ruben Zozzoli: <<Con il Cittadella sarà dura perché giocheremo in casa loro e visto che li abbiamo già battuti due volte metteranno in campo tutta la loro voglia di vincere. Per quanto ci riguarda dobbiamo dimostrare che siamo una squadra solida, mantenendo la serie positiva di vittorie, soprattutto con i team che sono alla nostra portata>>.

Chi spera in queste feste di aver recuperato energie è il Cus Verona, chiamato al Pala Avesani a fronteggiare i Diavoli Vicenza. Se la chiusura per le festività era coincisa con il duro incontro contro Milano, il ritorno in pista non sarà proprio morbido per gli scaligeri di coach Corso i quali dovranno puntare tutto sull’effetto sorpresa e sul carattere dei propri giocatori. A parlare per il Verona è il responsabile del settore hockey Rossano Freschi che ammette: <<Il compito non sarà sicuramente semplice, ma come sempre i nostri ragazzi ci proveranno. Ci saranno da valutare le condizioni di forma di entrambe le formazioni dopo lo stop, un fattore che potrebbe risultare fondamentale ai fini della gara>>. In casa Diavoli continua la corsa alla vetta ed ogni gara deve essere affrontata con la stessa concentrazione e determinazione, ma soprattutto la tranquillità, quella che a quanto pare non manca al giocatore-allenatore Nathan Sigmund: <<Si riparte con un mese intenso e tante sfide impegnative per le quali spero ci faremo trovare sempre pronti. Sono contento del gruppo perché lavoriamo bene insieme e tutti si impegnano e lavorano per la squadra>>.

Il programma si chiude con il derby veneto tra Asiago Vipers e Ghosts Padova. Una gara che si preannuncia tirata e dall’alto tasso agonistico che contrappone due formazioni che sanno dare spettacolo. Le vipere di coach Rigoni sono avanti di tre lunghezze, con in più la gara da recuperare il 18 gennaio contro Ferrara, ma per rimanere lanciati verso le prime posizioni devono comunque tenere a distanza i fantasmi. Proprio la squadra allenata da coach Cantele, tolto l’ultima uscita contro Piacenza, è rimasta a corto di punti e vittorie per ben cinque partite di fila, ma resta sempre un avversario ostico ed imprevedibile che ha voglia di tornare a vincere. A suonare la carica per i patavini è Giacomo Zorzo che dichiara quanto segue: <<Partita contro una squadra che sta facendo molto bene in campionato, dovremo trovare la lucidità che ultimamente abbiamo smarrito, siamo motivati a fare bene ed ora bisogna dimostrarlo con i fatti>>.

Le feste sono ormai un ricordo, basta riposare, è ora di tornare a parlare e ammirare l’hockey giocato. Riprenderemo però a farlo accorgendoci di un posto vuoto quello che lascia un uomo speciale come Piero Ustignani, conosciuto ai più come Mago Jabba, nonché padre di Andrea il capitano dei Diavoli Vicenza. Quest’ultima magia, questa sparizione non ci è piaciuta, preferiamo ricordare come ci incantavi con i tuoi spettacoli e la tua compagnia. Ciao Piero!

 

Serie A - Il programma della 14a giornata (giovedì 06 gennaio 2022)
Ore 18:00 Ferrara Warrior - HC Milano (Arbitri: Lottaroli-Ferrini)
Ore 18:00 Lepis Piacenza - Monleale Sportleale (Arbitri: Chiodo-Zoppelletto)
Ore 18:00 Cittadella Hockey - Edera Trieste (Arbitri: Slaviero-Rigoni)
Ore 18:00 Cus Verona - Diavoli Vicenza (Arbitri: Marri-Mancina)
Ore 18:00 Asiago Vipers - Ghosts Padova (Arbitri: Grandini-Monferone)

La classifica dopo tredici giornate: HC Milano punti 37, Diavoli Vicenza punti 34, Ferrara Warriors* punti 27, Asiago Vipers* punti 24, Ghosts Padova punti 21, Edera Trieste e Monleale Sportleale punti 15, Cus Verona punti 12, Cittadella Hockey punti 7, Lepis Piacenza punti 0.
*una gara in meno

SEGUITECI:  

Risultati live: https://bit.ly/31DBpEV
Web TV:  https://bit.ly/31EwLqs o  Youtube 

Su Fisr.it: https://bit.ly/2MG6oMw
Facebook: https://bit.ly/2ZnFCMX
Instagram: https://bit.ly/31JJXdo
Twitter: https://bit.ly/2Ph9bNF

Credit foto Vanessa Zenobini