instagramyoutubepinterestgoogleplus

Il CT Presti fa il punto di inizio stagione: il 2022 sarà l’anno della ripartenza per l’Italia del Pattinaggio Corsa

images/1-primo-piano/medium/Immagine_presti_2022.png

Nell’imminenza del primo grande evento 2022 dei Campionati italiani indoor che si terranno a Spinea nelle prossime settimane, facciamo un punto con il Commissario tecnico Massimiliano Presti sulla nuova stagione del Pattinaggio Corsa che sta per iniziare.

Come inizia questo nuovo anno della ripartenza?
Riprendiamo con grande entusiasmo, uscire da questa pandemia che ha colpito il mondo intero ci spinge ad impegnarci ancora di più, nel consueto lavoro di gruppo insieme alla mia collaudata equipe. Già in questo mese di febbraio incontreremo la fascia d’età che forse è stata maggiormente colpita dall’emergenza sanitaria, parlo della categoria Allievi femmine e maschi che ho deciso di convocare in una serie di raduni regionali, ai quali per partecipare è sufficiente aver preso parte ad una delle gare dei campionati italiani IRG2021.
Parallelamente all’attività giovanile si sviluppa ulteriormente la collaborazione con l’Istituto di Scienze dello Sport di Roma, in stretto contatto in particolare con il responsabile Giampiero Pastore e con Sandro Donati a cui vanno i miei sentiti ringraziamenti: una stretta cooperazione, nonostante il nostro sport non sia Olimpico, che ci permetterà, già dopo gli Indoor, di eseguire una serie di Test con i nostri atleti di alto livello, sia in pista (test sul mezzo) che a Roma presso il centro dell’Acqua Acetosa (test sulla forza).

Quali sono invece le novità del settore tecnico?

Dopo un’attenta analisi della stagione precedente il settore tecnico insieme al suo responsabile Antonio Grotto, ha deciso di sviluppare e migliorare il circuito dei Trofei Ranking, dove puntiamo a far competere tutti i nostri migliori atleti. Inoltre, anche grazie all’appoggio della SIRI e del suo responsabile Francesco Zangarini, verranno organizzati diversi raduni nel corso dei quali potremo ampliare lo studio sulle partenze e magari approfondirne di nuovi.

Quest’anno oltre ai World Skate Games in Argentina ci sarà un’intensa attività agonistica internazionale, quali sono gli obiettivi?

Per quanto riguarda l’attività internazionale abbiamo un calendario davvero impegnativo con il traguardo dei mondiali in autunno in Argentina. Sicuramente concentreremo l’attenzione sui campionati europei che saranno ospitati in Italia, invece per quanto riguarda i World Games di Birmingham (USA) in programma quest’estate sono molto orgoglioso e ringrazio i 4 ragazzi che agli scorsi mondiali, attraverso alcune strategie da noi adottate, sono riusciti a conquistare tutti i 4 posti in palio. Andremo lì per vincere, con una squadra di spessore che onorerà i colori del nostro paese.

L’auspicio per il 2022?

Concludo augurando a tutti un buon anno agonistico con la speranza che il 2022 veda sempre più condivisione sulla programmazione tra nazionale e tecnici dei club per presentarsi al top nelle grandi manifestazioni che ci aspettano.