instagramyoutubepinterestgoogleplus

Serie A: Gara 2 di semifinale scudetto è alle porte e sale la tensione. Asiago tenterà di frenare (ancora) Vicenza e Milano in cerca di risposte a Ferrara 

images/medium/WhatsApp_Image_2022-04-28_at_00.47.37.jpeg

Che vi siate completamente ripresi (dubitiamo) oppure no (molto più probabile), è il momento di gettarsi tutto alla spalle e pensare a Gara 2 di semifinale scudetto. Siamo certi che non avete preso impegni per domani. Le giornate si sono allungate e con esse anche la serie di gare, siamo al meglio delle 5, e non c’è tempo per fermarsi a riflettere: bisogna essere come un volano che una volta iniziato a girare non cessa la sua corsa. Dopo l’esordio pirotecnico di mercoledì le nostre aspettative sono davvero alte e ci aspettiamo un sabato mozzafiato che ci possa stordire per qualche altro giorno. Qualcuno potrebbe pensare che partendo con questa premessa si rischia di rimanere delusi, ma noi rispondiamo che abbiamo piena fiducia nelle quattro squadre che scenderanno in pista e certamente verremo ripagati. Si torna in pista, a campi invertiti, con i classici orari delle gare casalinghe e ci sarà chi vorrà seguire l’onda dell’emotività come Asiago, ma anche Milano che andrà sulla delicata pista di Ferrara e chi proprio come gli estensi ed il Vicenza invece dovranno tentare, non senza pressioni, il pareggio della serie.

Chi si ferma è perduto - Sull’altopiano si aprono le porte di Via Cinque e gli Asiago Vipers sono pronti a dare il benvenuto ai Diavoli Vicenza per quello che sarà il secondo derby in tre giorni. Dopo la rimonta ottenuta mercoledì sera, i ragazzi di coach Rigoni possono provare a sfruttare ancora l’adrenalina che pompa nella loro vene ed il fattore pista. L’essersi portati avanti nella serie fa cambiare il modo di vedere le cose e ora devono dimostrare che la vittoria di Gara 1 non è stata solo una casualità. I Diavoli invece avranno fatto ammenda degli errori commessi sulla pista di casa e Sigmund e compagni dovranno attingere dal serbatoio dell’orgoglio per impostare una gara diversa. Per i campioni d’Italia in carica non sarà stato facile metabolizzare la sconfitta, non è stato il modo migliore per iniziare questa semifinale, ma tutti si aspettano una risposta. Certamente anche i Vipers. A non avere dubbi su come affrontare la gara è Andrea Ustignani, dei Diavoli Vicenza, che esorta i suoi compagni ad alzare l’attenzione: <<Giocheremo in casa loro, in un campo più piccolo dove può succedere di tutto. Noi andremo con l’idea di vincere e di portarla a casa, ma con la consapevolezza che non sarà facile. Sappiamo anche, come ci è successo, che si può andar sotto di due gare. Naturalmente bisogna che tutta la squadra abbia l’obiettivo comune di andare ad Asiago e giocare cercando di evitare di concedere spazi ed errori che come abbiamo visto gli avversari sanno sfruttare bene>>. Inutile dire che per entrambe non sarà facile, non lo è in regular season, figuriamoci ora, ma per l’ennesima volta ad avere la meglio sarà chi non avrà paura di vincere e non si farà condizionare dalle emozioni negative.

Guardare avanti senza voltarsi indietro - Tutti ricordiamo l’andamento dell’altra Gara 1 disputata al Quanta Club. Domani lo scenario dell’incontro cambierà, il Ferrara attenderà l’HC Milano sulla propria pista e certamente la squadra guidata da Bellini e Crivellari tenterà nuovamente l’assalto ai meneghini. In questi pochi giorni lontano dalle competizioni ufficiali le squadre avranno analizzato e discusso di ciò che è accaduto mercoledì sera ed entrambe avranno convenuto, in un modo o nell’altro, che la cosa non dovrà essere ripetuta. Ferrara sa di aver sprecato un vantaggio importante e forse bruciano ancora quelle due reti di vantaggio conquistate nella prima frazione di gara e gettate al vento nella ripresa. Dal canto proprio Milano ha sì ribaltato la situazione e si è portata 1-0 sulla serie, ma se vuole evitare rischi e non mostrare debolezze deve ripartire dai secondi venti minuti visti al Quanta. Quindi via ogni ricordo, quel che è stato è stato, Gara 2 è un altro capitolo e va interpretato al meglio.

Si torna a giocare nel più classico dei giorni, il sabato, ma non possiamo dire che queste siano le classiche partite alle quali siamo abituati ad assistere. Non sappiamo dirvi cosa aspettarci domani sera, ma speriamo ancora una volta di non essere pronti a quel genere di emozioni. 

Serie A - Playoff Scudetto, il programma di Gara 2 delle semifinali scudetto (sabato 30 aprile)
Ore 18:30 Ferrara Warriors  - HC Milano (Arbitri: Lottaroli e Gallo)
Ore 20:30 Asiago Vipers - Diavoli Vicenza (Arbitri: Slaviero e Lega)

SEGUITECI: 

Risultati live: https://bit.ly/RisLive
Web TV:  https://bit.ly/FisrTV o  Youtube   

Su Fisr.it: https://bit.ly/Fisrit
Facebook: https://bit.ly/FisrFB
Instagram: https://bit.ly/FisrIG
Twitter: https://bit.ly/FisrTW

Credit foto Carola Fabrizia Semino