instagramyoutubepinterestgoogleplus

Serie B: Tergeste batte il Torre Pellice anche in Gara 2 e conquista per la prima volta la Serie A. Ultimi minuti fatali per i padroni di casa

images/medium/280960037_503224461500331_4095615665886246022_n.jpg

La finale persa lo scorso anno contro i “cugini” dell’Edera Trieste non è stato un addio alla Serie A, ma più semplicemente un arrivederci. Possiamo immaginare la delusione che i ragazzi del Tergeste hanno provato dodici mesi fa, ma forse ora ripensando a quei momenti scapperà anche qualche sorriso. Sì, perché adesso quel sogno sfumato è diventato finalmente realtà. Trieste avrà ben due formazioni a rappresentarla in Serie A la prossima stagione e qualcuno già fantasticherà su quello che sarà il derby giuliano. Sabato, come vi avevamo anticipato alla vigilia, l’hockey inline ha vissuto il suo momento clou con l’assegnazione dello scudetto e appunto con la promozione nella massima serie. In entrambi i casi le vincitrici hanno imposto la loro forza e il loro valore, ma se Vicenza è stata per Milano un’avversaria di tutto rispetto, lo stesso vale per il Torre Pellice che ha reso il campionato di Serie B meno piatto e certamente più interessante. I piemontesi escono sì sconfitti, ma a testa alta e tra gli applausi del loro Filatoio reso ancora più magico dalla cornice di pubblico giallonero. In uno sport come il nostro, che in molte zone sta cercando la propria identità, va sottolineato anche questo aspetto. In questa stagione siamo stati colpiti dalla struttura organizzativa e dalla passione degli Old Style che di fatto li rende una squadra di massima serie anche solo moralmente. Che anche per loro sia solo un arrivederci? Non lo sappiamo, ma di certo glielo auguriamo.

Percorso netto - Da quel fatale 15 maggio 2021 nel quale persero Gara 3 contro l’Edera Trieste ne è passato di tempo e forse quella sconfitta cocente ha dato una spinta in più al Tergeste già in estate. All’inizio della stagione si sono presentati ai nastri di partenza come la squadra da battere, un ruolo che poteva pesare e creare qualche freno inibitorio. Nulla di più sbagliato. I giuliani non hanno sbagliato un colpo, fatta eccezione contro Legnaro (6-1) in occasione di Gara 1 di semifinale promozione, ma è stata solo una macchia che ha sporcato leggermente un viaggio impeccabile. Al termine della stagione infatti i ragazzi di coach Poloni hanno messo a segno 24* vittorie (*una a tavolino contro Castelli Romani) su 25 gare di campionato, una sorta di record che enfatizza ancor di più questa promozione.

La prima volta non si scorda mai - Questa serie di Finali è forse stata più emozionante delle altre perché vedeva affrontarsi due realtà, le più forti e competitive della serie cadetta, che cercavano di conquistare la promozione in Serie A per la prima volta nella loro storia. Tutti noi quindi abbiamo seguito con interesse e fervente emozione l’evolversi di questo appuntamento. Un confronto che a livello emotivo non ha avuto nulla a che invidiare alla corsa tricolore e che ha reso ancor più elettrizzante la fine di stagione. Dopo Gara 1 nella quale il Tergeste aveva vinto per 3-0 ci aspettavamo una risposta impetuosa da parte del Torre Pellice che per un attimo ha fatto pensare a tutti noi di poter rimandare ogni tipo di verdetto alla “bella”. L’eco del grande match ha coinvolto tutta la valle già nei giorni precedenti ed in tantissimi sono accorsi a supportare i ragazzi del posto. L’atmosfera è da pelle d’oca. Gli Old Style giocano con il petto pieno d’orgoglio e lottano su ogni disco cercando di tenere testa agli avversari, tutti sono concentrati e nessuno vuole commettere errori. La gara è intensa ed ogni pronostico è difficile da ipotizzare. Al sesto minuto arriva il guizzo di Viglianco che si invola sulla destra, riceve da Beccaria, e dopo aver tirato corre a recuperare il rimbalzo concesso da Gallessi e deposita in rete. Il vantaggio dà una spinta enorme ai padroni di casa che potrebbero subito dopo sfruttare un power play per raddoppiare, ma Tergeste non si fa sorprendere. Il tabellone segna 1-0, ma l’equilibrio in pista non fa stare tranquillo nessuno e l’attenzione deve essere al massimo. Al quattordicesimo è nuovamente power play, ma stavolta a poterne usufruire sono gli ospiti che non si fanno pregare e con l’asse Battiti-Fabietti trovano il pareggio. E’ infatti il #95 biancorosso a ricevere il suggerimento del proprio capitano e scagliare un violento tiro dalla distanza che sorprende Colucci. Il tempo scorre e si inizia a pensare al riposo, arriva ancora qualche brivido, ma tutto è rimandato alla seconda parte della gara. 
In apertura di ripresa il Torre Pellice ci ricasca e commette nuovamente un fallo che spiana la strada alla superiorità dei triestini. I ragazzi di coach Battaglia si chiudono bene e non lasciano spazi per incursioni o deviazioni ravvicinate e così a sistemare le cose ci pensa ancora Battisti, su assist di Leben, con un tiro dalla distanza. 1-2! Il controsorpasso potrebbe psicologicamente influire negativamente sui padroni di casa, ma Montanari e compagni sanno che c’è tutto il tempo per giocarsi ogni chance. Testa bassa e si torna a lottare, e così dopo quattro giri di orologio arriva il pareggio di Viglianco (doppietta), bravo e pronto a deviare in porta il suggerimento proprio del capitano Andrea Montanari per riaprire la serata. 2-2 la tensione è palpabile ed il Filatoio accompagna con incitamenti e brusii ogni azione che rimbalza da una parte all’altra della pista. Arriva l’episodio che fa ammutolire tutti, un fallo giallonero che, viste le due precedenti inferiorità, spaventa non poco. In questa occasione però non arriva nessuna amara sorpresa, l’Old Style si difende bene e anzi, riesce successivamente a ribaltare la situazione e passare in power play. In superiorità, al dodicesimo della ripresa, giunge la rete di Penna, servito da Cordin, che fa esplodere la gioia in un boato fragoroso. Ora si che che il Filatoio ci crede davvero e il tempo che scorre sembra rimandare tutto a Gara 3. 
Si entra negli ultimi quattro minuti, tutti hanno dato il massimo e si potrebbe iniziare ad avere qualche calo di energie, ma non De Vonderweid il quale ha ancora le risorse necessarie per cambiare le sorti della serata e della serie stessa. E’ lui infatti a servire Fink per il 3-3  e poi, a 56” dal termine quando la mente si sta proiettando all’overtime a siglare il 3-4 che gela tutto il Torre Pellice. Il Tergeste è ancora una volta in vantaggio davanti gli occhi attoniti dei padroni di casa che, con meno di un minuto da giocare, vedono scivolare dalle loro mani le ultime speranze di vittoria. Esce il goalie Colucci, si tenta ovviamente di giocare la carta dell’uomo in più per cogliere un disperato pareggio, ma Leben recupera il disco ed a porta libera fa calare il sipario sulla serie con il definitivo 3-5. Festa grande dei Tergeste Tigers, promossi per la prima volta nella loro (breve) storia in Serie A che a dodici mesi di distanza passano dall’amaro della sconfitta al dolce sapore di vittoria. Per Torre Pellice un epilogo duro da metabolizzare, ma solo chi persevera alla fine ottiene risultati e dopo una stagione così è d’obbligo rialzarsi e riprovarci nuovamente.  

Si spengono i riflettori anche sul campionato cadetto, facciamo fatica a pensare che dovremo attendere qualche mese prima di tornare ad assistere alle prossima gare, ma siamo certi che l’attesa varrà la pena.


Serie B - Play Off, il risultato di Gara 2 delle Finali promozione (21 maggio 2022)

Old Style Torre Pellice - Tergeste Tigers 3-5


Tergeste vince la serie 2-0 ed è promosso in Serie A

Il cammino nei Playoff 2021/2022

Quarti di Finale (best of 3):
Fox Legnaro (4) - CV Skating (5): 2-0 (4-2; 9-3)
Libertas Forlì (3)- Invicta Modena (6): 2-1 (3-5; 7-2; 9-1)
Torre Pellice (2)- SPV Viareggio (7): 2-0 (6-4; 6-4)
Tergeste Tigers (1) - Castelli Romani (8): 2-0 (6-0; 5-0 per rinuncia Castelli)

Semifinali promozione (best of 3):
Fox Legnaro (4) - Tergeste Tigers (1): 1-2 (6-1; 3-5; 1-6)
Libertas Forlì (3) - Torre Pellice (2): 0-2 (2-3 OT; 3-5)

Finale promozione (serie best of 3):
Tergeste Tigers (1) - Torre Pellice (2): 2-0 (3-0; 3-5) 

 
SEGUITECI:  

Risultati live: https://bit.ly/RisLive

Web TV:  https://bit.ly/FisrTV o  Youtube   

Su Fisr.it: https://bit.ly/Fisrit
Facebook: https://bit.ly/FisrFB

Instagram: https://bit.ly/FisrIG

Twitter: https://bit.ly/FisrTW

 
Credit foto Tergeste Tigers