instagramyoutubepinterestgoogleplus

Campionati Europei, è semifinale... Anzi due!

images/medium/cover.jpg

Nel caldo di Valladolid va in scena la terza giornata dei Campionati Europei di Hockey in line. Una giornata con molte più luci che ombre. Le ottime prestazioni di U16 e U18 proiettano entrambe le nostre rappresentative in semifinale.

 

U16

Gran Bretagna – Italia 5 – 4

I ragazzi di Grigoletto giocano un gran primo tempo, trascinati dal pattinaggio di Carli e dai recuperi di Marchet, contro una squadra che aveva dimostrato di pattinare forte, tenendo ben strette le redini del gioco e arrivando alla ripresa sul 3 – 0 (due gol di Meconi , uno di Cortese). Tutto fatto? Neanche per sogno! All’inizio della ripresa gli azzurri entrano in campo con un evidente calo di tensione. I britannici ne approfittano e si rifanno sotto, due gol in due minuti. A 5:32 dal termine arriva il pareggio, 3 – 3, tutto da rifare. Ed è qui che i ragazzi tirano fuori grinta e riprendono in mano le redini del gioco. Doppietta di Meconi, poi ancora un gol di Kidd per la Gran Bretagna e l’Italia approda in semifinale, dove affronterà la Spagna domani alle 10:50. Una partita di ottimo livello nella quale abbiamo vinto tantissimi ingaggi grazie a un Crivellari in stato di grazia (probabilmente l migliore in campo) e abbiamo dimostrato capacità di saper riprendere la concentrazione nel momento peggiore.

 

U18

Repubblica Ceca – Italia 2 – 1

Inseriti in un girone durissimo i ragazzi di Cintori/Corà si trovano a giocare due partite di fuoco nello stesso giorno. Tocca prima alla Repubblica Ceca. Una partita segnata dal gioco duro dei nostri avversari che attraversano il primo tempo tra una penalità e l’altra, ma riescono a non subire, nonostante l’Italia tenga lungamente le redini del gioco. Ed è proprio durante una superiorità che a 6:27 sfondiamo con un bel tiro di Campulla. Il secondo tempo si riapre con un copione molto simile, ma con i cechi che iniziano a macinare gioco soprattutto nelle ripartenze. A 15:21 Zmola firma il pareggio. Poi ancora diverse giocate dure (Vellar prende una gran botta), infine quando mancano poco più di cinque minuti la Repubblica Ceca passa in vantaggio durante l’inferiorità numerica. Quando mancano meno di due minuti l’Italia toglie il portiere e tenta l’ultimo, infruttuoso assalto. Una buona prova, comunque che al di là del risultato (comunque non da buttare in un girone così equilibrato) che ci fa ben sperare. Una squadra che ha dimostrato carattere e grinta.

Italia – Francia 5 – 2

Dopo la sconfitta con i cechi questa era la partita decisiva. Missione: vincerne almeno una, quindi è necessario battere la Francia. E i transalpini, freschi del successo con la Repubblica Ceca iniziano forte. Pattinano tanto e veloce. I nostri ragazzi sono bravi a buttarsi su ogni disco. A metà del primo tempo la Francia passa. 1 - 0. Sembra l’inizio di una partita di sofferenza estrema, ma due minuti dopo sfruttiamo una superiorità e pareggiamo con Rossetto. La Francia perde intensità e noi ne approfittiamo per assestare un micidiale uno – due: Pietrobon e Vellar ci portano sul 3 – 1 proprio sullo scadere del primo tempo. Nella ripresa il gioco rimane ancora nelle nostre mani. La partita si innervosisce un po' e una carambola di penalità ci fa ritrovare in superiorità numerica tre contro due. Occasione che sfruttiamo immediatamente con Pietrobon. A Cinque minuti dalla fine la Francia accorcia le distante, poi prova l’assalto della disperazione togliendo il portiere e arriva il quinto gol di Pietrobon. Una prestazione, quella dei nostri ragazzi convincente per carattere e intensità, che ci ci lancia nella semifinale di domani alle 19. Ottimo lavoro ragazzi!

 

Junior Femminile

Italia – Spagna 2 – 7

Se è vero che questa manifestazione doveva servire alle nostre ragazze per crescere e maturare, possiamo dire senza dubbio che la missione è riuscita. Nella prima partita la Nazionale Spagnola ci aveva strapazzato e le ragazze avevano superato abbastanza di rado la metà campo. In questa seconda partita non solo il passivo è meno pesante, ma si è visto anche qualcosa di buono. Tanta buona volontà e coraggio di fronte ad un avversario al momento inavvicinabile. Tanta buona volontà da passare addirittura in vantaggio. Un plauso a tutte, soprattutto alle ragazze che mettono per prime i nomi a tabellino del nostro europeo: Chiara Battaglino e Vittoria Sgarbossa.

Francia – Italia 2 - 0

Non segniamo contro le francesi, ma l’impressione di un buon lavoro in prospettiva è stata confermata anche da questa seconda partita. Certo le nostre avversarie del girone ci avevano testato all’andata e forse hanno tirato un po' i remi in barca, ma questo poco toglie ad una squadra che è venuta a Valladolid per crescere e confrontarsi con realtà ben più strutturate, contro giocatrici di livello sarà stato per loro, oltre che un’esperienza indimenticabile, anche un momento di crescita. E siamo sicuri che in futuro arriveranno anche le soddisfazioni.

Consulta tutti i tabellini

Domani ci aspettano le due semifinali, segui lo streaming

U16 Spagna – Italia ore 10:50

U18 Spagna – Italia ore 19:00

 

foto: World Skate Europe