instagramyoutubepinterestgoogleplustelegram

Buona la prova degli azzurri alla Coppa Europa Libero di Roccaraso

images/RZ9_4146.jpg

Si è chiuso il sipario a Roccaraso sulla Coppa Europa Libero, quest’anno allargata alle categorie Junior e Senior. Una boccata d’ossigeno per i singolaristi azzurri che non hanno trovato spazio agli Europei in Andorra e che non sono stati convocati all’imminente Mondiale in Argentina. E come per la Coppa Europa di Danza e Solo dance, anche questa volta il team italiano si è distinto conquistando numerose medaglie. Presente a Roccaraso, per la fase finale delle gare, anche il ct Fabio Hollan, a breve in partenza per la terza edizione dei World Skate Games 2022 con la Nazionale di artistico. 

SENIOR. Podio tutto tricolore nel femminile grazie a Sofia Paronetto, arrivata al primo posto con 127.66, Marta D’Orefice, seconda con 122.19, e Micol Millis, terza con 114.79. Tra i compagni del maschile medaglia d’oro per l’azzurro Marco Fabio Topazio con 195.37; quest’ultimo supera i due spagnoli Sanchez (185.11) e Arriola (165.12). Si ferma invece appena sotto l’ultimo  gradino del podio l’italiano Lorenzo Neri. 

JUNIOR. Bella prestazione delle ragazze con l’oro di Agnese Mori che arriva a 122.56, seguita dalla spagnola Trias (113.52) e dall’azzurra Vittoria Saccon con 110.71. Quarta Gabriella Ragosta. I colleghi maschi ottengono un bel secondo posto grazie a Mirko Mazzo (154.50) che si piazza sotto lo spagnolo Miralles (155.85) e al connazionale iberico Sanchez 135.43. Gli altri due italiani in gara, Lorenzo Tommasi e Manuel Rossi, chiudono rispettivamente in quarta e sesta posizione. 

CADETTI. Italia fuori dal podio nel femminile. Oro per la spagnola Martì con 118.18, argento per la portoghese Afonso con 111.31 e bronzo per l’altra spagnola Ortiz con 110.45. Quarta posizione dunque per Gloria Di Bella, sesta per Irene D’Auria e settima per Cecilia Bambini. Tra i Cadetti del maschile vittoria per l’azzurro Gianmaria Giacomo (109.29) e seconda posizione per il connazionale Anthony Russi (90.65); chiude il podio il portoghese Amorim (82.85). Quinto Nicolò Desogus. 

JEUNESSE. Tra le donne podio tutto della Spagna con Sanchez (116.76), Cortes (100.92) e Romero (99.92). Le azzurre conquistano il quarto posto con Ginevra Ottaviani, il quinto con Sophia Martino e l’ottavo con Nina Dazzara. Nei compagni del maschile medaglia d’oro per il nostro Pietro Alinari con 122.48; argento per lo spagnolo Mazo (100.17) e bronzo per il portoghese Carvalho (99.78). Gli altri due italiani, Giacomo Ricci e José Inglese, finiscono nell’ordine quinto e sesto. 

 

Foto di Raniero Corbelletti