instagramyoutubepinterestgoogleplustelegram

WSG 2022, due pareggi per le Nazionali. E' l'ora dei Quarti di finale: ore 12:30 Italia-Cile e 18:30 Angola-Italia

images/1-primo-piano/hp/2022/ita4m.jpg

Cocco ha segnato il gol del pareggio all'ultimo minuto nella sfida intensissima contro la Francia

L'ultima giornata di qualificazione ha decretato due pareggi per le squadre italiane. 1-1 per la Nazionale Femminile contro la Germania, 4-4 per la Nazionale Maschile contro la Francia. Due scontri europei che hanno fatto terminare le due compagini al secondo posto nelle rispettive classifiche e l'automatico accesso ai Quarti di finale. L'Italia Femminile scenderà in pista contro il Cile alle ore 12:30 (ore 8:30 locali) mentre l'Italia Maschile alle ore 18:30 (ore 14:30 locali) contro l'Angola. Entrambe sono sfide già viste a Barcellona 2019, la prima è la finale del bronzo, la seconda la finale per il quinto posto. Il Cile annovera cinque giocatrici che hanno giocato nei campionati europei ed è bronzo Mondiale, mentre l'Angola annovera giocatori del campionato italiano come il trissinese Joao Pinto, l'ex valdagnese Centeno ed il bassanese Veludo. Tutto sarà in diretta www.worldskategames.tv

ITALY - FRANCE = 4-4 (2-3, 2-1)
Italy: Gnata (C), Ipinazar, Gavioli, Cocco, Ambrosio -  Compagno, Malagoli, Banini, Cinquini, Zampoli - Coach: Bertolucci
France: Chambel, Di Benedetto B, Herman, Di Benedetto R, Di Benedetto C (C) - Le Berre, Da Costa, Le Berre, Le Roux, Savreux L, Bonneau - Coach: Savreux F
Scorers: 1st: 6'33" Ambrosio (I), 10'11" Di Benedetto C (F), 10'23" Di Benedetto R (F), 15'24" Herman (F), 19'16" Cocco (I) - 2nd: 1'21" Di Benedetto C (PP) (F), 5'10" Cocco (dir.shot) (I), 23'43" Cocco (I)
Penalties: 1st: 12'38" Ambrosio (2') (I) - 2nd: 0'30" Malagoli (2') (I), 5'10" Herman (2') (F), 5'39" Cocco (2') (I)
Referees: Diaz (Spa), Mizutamari (Arg)


Bertolucci deve far a meno di Verona, tenuto preventivamente fermo per una forma influenzale, ed al suo posto c'è Cinquini, e scegliere il quintetto con Gnata, Ipinazar, Cocco ed Ambrosio. Incidente a Ipinazar dopo pochi minuti: il bastone del compagno gli procura una ferita sotto l'occhio destro e deve ricorrere allo staff italiano. Gli azzurri si fanno subito pericolosi al sesto minuto: azione veloce di Gavioli che serve al centro Federico Ambrosio che di prima intenzione anticipa i difensori ed il portiere, firmando la terza marcatura del Mondiale. Esce anche Cocco per un infortunio al viso, ma nonostante i due infortuni, l'Italia se la gioca apertamente con i francesi. Due tiri dalla media distanza sono fatali per gli azzurri, in pochissimi secondi (12) che cambia totalmente la faccia del match. Prima Carlo perfora sul primo palo Gnata, poi da posizione centrale, Roberto Di Benedetto insacca per il parziale di 2-1. Scossa, l'Italia cerca la reazione che arriva al minuto 12 con l'atterramento in area di Malagoli. Leggerezza della panca azzurra, entra Ambrosio prima del cambio per tirare il tiro da fermo e ci sono cinque uomini in pista e quindi viene comminato un cartellino blu all'italo-argentino. Dal rigore Malagoli non riesce a superare Bonneau entrato apposta per parare il rigore. Palo di Herman nella superiorità numerica che è il preludio della terza rete francese, proprio dal suo bastone, un tiro dalla media distanza che ancora trafigge Gnata. Al 18esimo minuto ritorna in pista Ipinazar dopo il colpo d'inizio gara, in un momento in cui l'Italia soffriva le ripartenze degli avversari e fatica ad entrare in area avversaria. Contrattacco ancora di Ambrosio in una gara molto fisica, che serve Cocco che non trova lo specchio della porta ma trova un rimbalzo favorevole della balaustra che gli permette di deviare la pallina in rete per il parziale di 3-2. Con il minimo svantaggio, gli Azzurri prendono fiducia e la presenza di Ipinazar rende ancora più solida la manovra, anche se i più pericolosi in attacco sono ancora i francesi grazie alle veloci ripartenze dei fratelli Di Benedetto. Un'altra tegola si abbatte sull'Italia: blu a Malagoli per un intervento irregolare. Sul tiro diretto, Gnata para su Carlo Di Benedetto, ma nulla può sulla superiorità numerica del bomber del Porto, firmando così di nuovo il doppio vantaggio francese. Ritorna a meno uno l'Italia al 5'15": Giulio Cocco realizza il tiro diretto su Bonneau (al posto di Chambel), dopo il cartellino blu comminato a Herman per atterramento su Ambrosio. Azione successiva ed altro cartellino blu, questa volta agli italiani: Cocco aggancia Herman e tiro diretto di Carlo Di Benedetto, neutralizzato ancora una volta da Gnata. Un'altra superiorità giocata perfettamente dai francesi ma la difesa la neutralizza. E' la volta del 10° fallo (minuto 15) per entrambe le contendenti ma entrambi i tiri diretti finiscono sui ferri, traversa per Herman e palo per Cocco. Palo clamoroso di Gavioli al minuto 21 sul passaggio di Compagno a portiere battuto e poco più tardi l'Italia si procura un rigore con Ambrosio, atterrato da Herman ma ancora una volta Bonneau lo neutralizza (parati 2 rigori e 1 tiro diretto). Finale davvero zeppo di emozioni, sempre se ne siano mancate fino ad ora: Carlo Di Benedetto si fa parare un tiro diretto da Gnata a 2 minuti dalla fine per l'ipotetico 5-3. L'Italia arriva al sospirato pareggio su una ribattuta di Giulio Cocco a 77 secondi dalla fine. Il 15esimo fallo dei francesi riporta Cocco davanti al portiere avversario ma il palo dice ancora di no. Cinque i tiri da fermo tirati per l'Italia, uno solo realizzato da Cocco, mentre sono stati quattro i tiri diretti tirati dalla Francia, 0 conseguiti. 
"Volevamo un buon risultato e ci siamo riusciti - commenta Coach Bertolucci. Abbiamo avuto tutta una serie di accadimenti nel primo tempo che ci hanno messo in svantaggio nel risultato. Verona con l'influenza, il taglio sul viso di Ipinazar, i problemi a Cocco ed in più l'errore della panchina. Una partita molto fisica come sempre è successo ultimamente contro la Francia, ma rimaniamo imbattuti nel girone di qualificazione".
"Fisicamente siamo arrivati con la massima spinta fino alla fine - dichiara Cocco. Abbiamo avuto la freddezza di arrivare lucidi nel finale"
Gli altri accoppiamenti Spagna-Francia, Argentina vincente Cile/Colombia (ore 12.30 locali) e Portogallo vincente Mozambico/Germania (ore 9 locali)



L'abbraccio azzurro dopo il pareggio contro la Francia - Photo Credit: Marzia Cattini

GERMANIA - ITALIA = 1-1 (1-1, 0-0)
Germania: Pillenkamp, Seidler, Tacke (C), Kahmann, Zech - Henckels, Tolk, Behrendt, Giersch, Gouder - Coach: Reinert
Italia: Caretta, Maniero, Lapolla (C), Ghirardello, Tamiozzo - Santochirico, Lorenzato, Berti, Rossetto, Meneghello - Coach: Giudice
Marcatori: !st: 6'50" Behrendt (pen.shot) (G), 23'02" Tamiozzo (pen.shot) (I)
Arbitri: Benevento (Arg), Montiveros (Arg)


Massimo Giudice sceglie il solito quintetto, Caretta, Maniero, Lapolla, Ghirardello e Tamiozzo. E' un match che l'Italia prende subito di petto, attaccando a spada tratta e impensierendo il portiere avversario ad ogni azione. Ma la prima azione tedesca viene premiata da un rigore. Dal dischetto Behrendt supera Caretta dopo soli 6 minuti. L'Italia non demorde e con Lapolla e Tamiozzo alzano il baricentro ma le giovani tedesche sono brave in velocità ed attente in difesa. Ghirardello ci prova da fuori area, anche Maniero in velocità, ma il pareggio arriva solo a due minuti dalla fine quando anche le Azzurre vengono premiate con un tiro di rigore. Elena Tamiozzo dal dischetto non perdona e rimette tutto in pareggio. Per Caretta un paio di interventi sulle ribattute tedesche ma il volume di gioco è tutto di marca italiana. Nuovo rigore in avvio di secondo tempo ma in questo caso il portiere tedesco Pillenkamp para il penalty di Tamiozzo. La pressione indicata dal coach è sempre alta, fioccano ancora di più le occasioni, soprattutto con la velocità di Tamiozzo e Ghirardello, come ad esempio al quinto ed al sesto minuto grazie a due ripartenze veloci. Martello pneumatico attivato in attacco per oltre 15 minuti in attacco, mentre sono sporadiche le azioni delle avversarie. Maniero commette un fallo da cartellino blu secondo la coppia arbitrale sudamericana al minuto 17. Sia il tiro diretto di Seidler sia la superiorità numerica sono favorevoli al teeam di capitan Lapolla. Negli ultimi minuti entrambe le squadre arrivano a giocarsi la vittoria e i due estremi difensori, soprattutto Caretta, sono decisivi per mantenere il pareggio 1-1. Italia si ferma a 4 punti con il matematico secondo posto in classifica (a 9 punti la prima Argentina) e sarà in pista per il primo quarto di finale alle ore 12:30 (8:30 locali) contro il Cile, la finale per il Bronzo nell'ultimo Mondiale, che deciderà chi andrà a lottare per le medaglie. Gli altri accoppiamenti sono: Argentina-Francia, Spagna-Colombia e Portogallo-Germania
"Abbiamo dominato per buona parte della partita meritavamo la vittoria - spiega il CT Massimo Giudice. Il nostro obiettivo era vincere il girone: nella gara contro l'Argentina abbiamo dato tutto e per poco non ci siamo riuscite. Oggi abbiamo creato una miriade di azioni ma un po' il portiere avversario ed un po' la nostra imprecisione non ci ha permesso di vincere. Il Quarto di Finale è dentro o fuori e daremo il nostro massimo per arrivare alle Semifinali".


Erika Ghirardello e Pamela Lapolla in azione difensiva - Photo Credit: Marzia Cattini


DOVE GUARDARE LA NAZIONALE
Tutte le gare di San Juan sono trasmesse in diretta su www.worldskategames.tv
Per consultare i risultati in diretta http://rinkhockey.wsgargentina2022.com/

FOTO DI MARZIA CATTINI Tutte le foto disponibili  https://www.dropbox.com/scl/fo/b9nwr2dxlivjnj60dmu4x/h?dl=0&rlkey=ke767pm9yn1151c3vdsec0m6o

PRESENTAZIONE NAZIONALI IN PDF. Scaricalo qui.


Campionato Mondiale Senior Femminile allo stadio UPCN di San Juan
Domenica 6 novembre - Prova pista ore 19:00 locali
Lunedì 7 novembre ore 16:00 (ore 20:00 italiane) - Giornata n.1 - Argentina x Italia = 2-1
Martedì 8 novembre ore 12:00 (ore 16:00 italiane) - Giornata n.2 - Italia x Colombia = 6-1
Mercoledì 9 novembre ore 10:00 (ore 14:00 italiane) - Giornata n.3 - Germania x Italia = 1-1
Giovedì 10 novembre ore 8.30 (ore 12:30 italiana) - Quarti di finale - Italia x Cile
Venerdì 11 novembre - a partire dalle 17:00 locali - Classificazione 5-8 posto
Venerdì 11 novembre - allo stadio ALDO CANTONI - a partire dalle 13:00 - Semifinali 
Sabato 12 novembre - allo stadio ALDO CANTONI - a partire dalle 8:00 - Finali - Finale per l'oro ore 20:30 locali

Campionato Mondiale Senior Maschile allo stadio ALDO CANTONI di San Juan
Domenica 6 novembre - Prova pista ore 17:30 locali
Lunedì 7 novembre ore 17:30 (ore 21:30 italiana) - Giornata n.1 - Cile x Italia = 3-8
Martedì 8 novembre ore 19:45 (ore 23:45 italiana) - Giornata n.2 - Italia x Portogallo = 2-2
Mercoledì 9 novembre ore 15:15 (ore 19:15 italiana) - Giornata n.3 - Italia x Francia = 4-4
Giovedì 10 novembre ore 14:30 (ore 18:30 italiana) - Quarti di finale - Angola x Italia
Venerdì 11 novembre - allo stadio UPCN - a partire dalle 14:00 locali -  Classificazione 5/8 posto
Venerdì 11 novembre - allo stadio ALDO CANTONI - a partire dalle 19:30 locali - Semifinali
Sabato 12 novembre - riposo
Domenica 13 novembre - allo stadio ALDO CANTONI - a partire dalle ore 13:00 locali - Finali - Finale per l'oro alle ore 20:30 locali