instagramyoutubepinterestgoogleplus

Nella settima giornata Asiago batte Milano dopo 12 anni e Cittadella ha la meglio su Ferrara all'OT

images/medium/PHOTO-2022-11-19-21-58-24.jpg

I riflettori, in questa settima giornata del girone d’andata, erano tutti puntati sullo scontro di vertice tra Asiago e Milano. Ad avere la meglio sono stati gli altopianesi che, con questo successo, infilano la sesta vittoria consecutiva e battono i meneghini, campioni d’Italia in carica, per 5-4. Il Monleale non riesce ad arginare i Diavoli (11-1) e vincono senza particolari problemi anche i veronesi del Cus sui Tigers Tergeste e i triestini dell’Edera sul Torre Pellice. Più combattuta, tanto da finire all’overtime, la gara tra Ferrara e Cittadella; alla fine hanno la meglio i patavini con il gol decisivo di Baldan. 

 

Asiago Vipers-Hc Milano House@Quanta 5-4

Era da ben 12 anni che l’Asiago non riusciva a battere i rossoblu; a niente, dunque, è servita la tripletta di uno scatenato Lettera. Per i Vipers in porta Stevan, per un Facchinetti ancora assente. I padroni di casa partono subito alla grande con Alessandro Rossetto che insacca a 5’ dal fischio d’inizio. Il Quanta non resta a guardare e un paio di minuti dopo pareggia i conti con Lettera. Da qui l’Asiago prova a prendere il largo con Belcastro, ma arriva la doppietta di Lettera, 2-2. Prima della fine del primo tempo, però, i Vipers si scatenano con altre tre reti - firmate Munari, Lievore e Tessari - e Milano risponde con il solito Lettera, 5-3. Nella ripresa, dopo il gol del 5-4 di Barsanti, si registra un carosello di falli da ambo le parti, ma il risultato resta invariato. 

Marco Frigo (Asiago): “È stata una partita di sacrificio. Un mese senza allenatore e senza alcuni giocatori ha portato alla parentesi tergeste che comunque è già nel dimenticatoio. Noi ce la giochiamo sempre e tutte le squadre ora lo sanno. Il lavoro paga. Costanza, gruppo, squadra e cuore”.

Gianluca Tomasello (Milano): “Asiago ha messo in campo una partita praticamente perfetta, con una grande prestazione del portiere. Milano nel primo tempo tatticamente da dimenticare, nel secondo abbiamo sicuramente giocato meglio, ma non siamo riusciti a concretizzare. Troppe le scelte sbagliate che hanno lasciato spesso da solo un incolpevole Mai”. 

 

Mc Control Diavoli Vicenza-Asd Monleale Sportleale 11-1

Vicenza chiude con una goleada la gara casalinga contro Monleale. Assenti nelle file dei berici Vendrame e Dal Sasso, rientro invece per Olando e Cantele. Nel primo tempo Vicenza parte subito forte e trova il primo gol con Pace. Alla penalità fischiata a Delfino, Monleale riesce a pareggiare con Novelli (1-1), ma dopo dodici secondi segna di nuovo Delfino che torna a rete subito dopo, 3-1. Penalità a Monleale e segna ancora Delfino sempre servito da Sigmund. Prima dell’intervallo torna a farsi notare il solito Delfino, 5-1. Nella seconda frazione di gioco i piemontesi cambiano portiere e anche Cusin fa tutto il possibile per arginare le incursioni dei padroni di casa che allungano nuovamente con Pace, doppietta per lui, con Delfino, che colpisce un altro palo e segna altri tre gol di cui uno in inferiorità, e con Sigmund, servito dal bomber biancorosso (sette reti al termine per lui), a segno con la squadra sempre in inferiorità. Prima della fine si mette in mostra Michele Frigo con due grandi parate e c’è da registrare anche il gol di Centofante, il primo della stagione, 11-1. 

Filippo Centofante (Vicenza) “Questa partita l’abbiamo dominata fin dall’inizio. Ci eravamo preparati per evitare quello che era successo la scorsa settimana dove avevamo faticato ad ingranare. Contro Monleale è stato tutto più facile”. 

Lamberto Cantarutti (Monleale): “In una partita così la cosa più difficile può essere quella di tenere alto il morale. Nonostante il risultato, dunque, fino all'ultimo secondo c'è stata la voglia di dare il massimo ad ogni ingaggio, lottando per ogni disco”. 

 

Cus Verona-Coralimpianti Tigers 4-1

Partita comunque combattuta quella tra i veronesi e i triestini, questi ultimi bravi a crederci fino alla fine. Sblocca la gara Dal Ben che porta subito avanti il Cus con una doppietta, intervallata dal gol del compagno di squadra Carrer, 3-0. Nella ripresa ancora Carrer a segno (4-0), mentre Nicholas Angeli trova la rete della bandiera, 4-1. 

Luca Perini (Verona): “L'importante era portare a casa i 3 punti e ci siamo riusciti. Abbiamo impostato bene il nostro gioco con tutte e tre le linee. L'unica sbavatura è stata la troppa esuberanza a livello fisico che ci ha portato a commettere dei falli inutili. Faccio i complimenti al goalie Pierobon per il suo  esordio in serie A”

Nathan Angeli (Tigers Trieste): “Siamo entrati in campo con molta grinta e con una voglia matta di guadagnarci i tre punti. In avvio abbiamo retto il gioco del Verona che però ci ha subito sorpreso con una bella azione. La reazione c'è stata, ma non è arrivato il gol e gli scaligeri ne hanno approfittato per prendere il largo. Sul 4-0, Nicholas Angeli è riuscito ad accorciare le distanze spingendoci a cercare un pareggio che per merito della difesa gialloblu è rimasto solo nelle intenzioni. Giusto riconoscere il merito dei nostri avversari, capaci di far valere le proprie qualità. In ogni caso il nostro percorso non finisce con questa sconfitta: andiamo avanti a testa alta cercando di recuperare energie per il prossimo match”.

 

Asd Edera-Old Style Torre Pellice 3-0

Il Torre Pellice non riesce ad espugnare la porta dei padroni di casa ben difesa da Fink. La prima rete dei triestini arriva a quasi 3’ dalla fine del primo tempo con Cocozza, approfittando di una situazione di power play. Nella seconda parte di gara, invece, incrementano prima Sodrznik, poi Degano, 3-0. 

Mattia Milanese (Edera Trieste): “Siamo molto contenti della vittoria. Sono tre punti che muovono la classifica e, soprattutto, migliorano il morale perché eravamo partiti male a inizio campionato. Un successo conquistato a ranghi ridotti: alcuni nostri compagni sono infatti ancora infortunati. Piano, piano cominciano a vedersi momenti di buon gioco e anche segnali di coesione all'interno della squadra: due aspetti che erano venuti a mancare negli incontri prima della pausa. Ci godiamo i tre punti, pronti per tornare a lavorare alla prossima sfida con Monleale”

Nicolò Rocca (Torre Pellice): “Partita difficile, su una pista ancora più difficile. Abbiamo avuto alcuni episodi sfortunati, ma che non sono comunque una giustificazione. Ora testa bassa e lavorare per iniziare a conquistare punti preziosi per la classifica”. 

 

Warriors Ferrara-Asd Cittadella 2-3 OT

Come ci si aspettava match combattuto quello tra i padroni di casa del Ferrara e gli agguerriti avversari del Cittadella. Dopo poco più di 1’ di gioco Crivellari porta avanti i Warriors, ma controbatte Francon per il Cittadella (1-1). Nel secondo tempo ancora in vantaggio Ferrara con Wakefield, ma di nuovo gli ospiti afferrano il pareggio, questa volta grazie a Tombolan, 2-2. All’overtime sblocca la situazione Baldan per il 2-3 conclusivo. 

Luca Roffo (Cittadella): “Abbiamo faticato per ottenere questi 2 punti, comunque pesanti per la classifica. Sono il risultato dei nostri sforzi in allenamento. Ferrara si è dimostrato tosto come prevedevamo, ma il nostro pressing e i 27 tiri in porta hanno avuto la meglio. Il risultato non era per niente scontato. Sono contento della bella prestazione della squadra, ma dobbiamo crescere ancora. Restiamo umili e lucidi e continuiamo a lavorare”.

Marco Peruzzi (Ferrara): “È stata la nostra peggior prestazione, abbiamo toccato il fondo, ora spetta a noi uscire al più presto da questa crisi”.

 

 

I RISULTATI DELLA 7^ GIORNATA (andata 19/11/2022)

Mc Control Diavoli Vicenza-Asd Monleale Sportleale 11-1

Cus Verona-Coralimpianti Tigers 4-1

Asd Edera-Old Style Torre Pellice 3-0

Asiago Vipers-Hc Milano House@Quanta 5-4

Warriors Ferrara-Asd Cittadella 2-3 OT

 

LA CLASSIFICA

Mc Control Diavoli Vicenza 21

Asiago Vipers 17

Hc Milano House@Quanta 15

Asd Cittadella 14

Warriors Ferrara 10

Cus Verona 9

Asd Monleale Sportleale 6

Asd Edera 6

Coralimpianti Tigers 4

Old Syle Torre Pellice 3

 

LA PROSSIMA GIORNATA (andata 26/11/2022)

Ore 18. Mc Control Diavoli Vicenza-Asd Cittadella

Ore 18. Hc Milano House@Quanta-Cus Verona

Ore 18.30. Asd Monleale Sportleale-Asd Edera

Ore 20. Old Syle Torre Pellice-Asiago Vipers 

Ore 20.30. Coralimpianti Tigers-Warriors Ferrara

 

Foto di Vanessa Zenobini