Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Lunedì al via il Campionato europeo di corsa in Portogallo. Ne parla il ct Presti

images/medium/IMG_7372.jpg

Conclusa con un ottimo bilancio la prima edizione degli Italian Roller Games, la squadra federale del pattinaggio corsa è volata in Portogallo per disputare i Campionati europei Youth, Junior e Senior che si svolgeranno nella cittadina di Canelas dal 19 al 25 luglio 2021. Dopo la cerimonia di apertura della competizione europea, in programma domani sera alle 18, si parte con le gare che nelle giornate del 19, 20 e 21 interesseranno la pista, mentre in quelle del 23, 24 e 25 si svolgeranno su strada. Tutte saranno visibili in diretta streaming qui mentre i risultati saranno disponibili qui

A fare il punto della situazione alla vigilia del Campionato europeo è il ct azzurro della FISR Massimiliano Presti che commenta: “Dopo i lunghi mesi di stop legati alla pandemia, finalmente si torna a respirare sport; quasi un ritorno alla normalità, con tutte le precauzioni anticontagio da Covid. Dunque, considerando che lo scorso anno i ragazzi non hanno avuto la possibilità di confrontarsi a livello internazionale, perdendo di fatto una stagione, ho voluto dare spazio a coloro che si sono distinti nell’ultimo campionato italiano inserito negli IRG e durante tutto l’anno. Ne è nato un gruppo composto da rappresentanti di molte regioni italiane”. “Qualche giorno fa, dopo un viaggio all’insegna dell’attenzione per seguire tutte le direttive sanitarie legate alla pandemia, la Nazionale italiana è arrivata in Portogallo - prosegue Presti -. Abbiamo subito iniziato una fase di adattamento al bellissimo impianto di Canelas; i ragazzi inizialmente erano un po’ in difficoltà, ma devo dire che si stanno adattando bene e questo mi fa ben sperare in vista delle gare. Considero questo Europeo come un punto di partenza: sono quasi due anni che non ci confrontiamo con avversari internazionali, è facile ipotizzare che bisognerà rimettere le basi per colmare quel piccolo gap generazionale che si è creato durante lo stop. La concorrenza qui in Portogallo sarà altissima, ma l’Italia ce la metterà tutta e sono sicuro che i ragazzi daranno il massimo. Il clima è sereno, il team è composto da atleti giovani e l’obiettivo a lungo termine resta quello di mettere in pista un’Italia forte anche in vista del mondiale casalingo in programma nel 2023 in Veneto”. Ad affiancare il ct Massimiliano Presti al Campionato europeo sono presenti: i tecnici federali Pierluigi Gaviraghi e Luca Bernacchia, con l’aggiunta dei due pluricampioni mondiali Gregorio Duggento, a seguire i velocisti, e Luca Presti, a visionare gli allievi. In loco anche il capo delegazione Fisr Antonio Grotto. 

Per vedere la lista dei convocati e lo staff Fisr qui