Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubepinterestgoogleplus

Un'Italia più unita che mai si piazza in testa al medagliere europeo. Domani le maratone

images/medium/GPTempDownload_2.jpg

Ultimo giorno di gare su strada ai Campionati europei di pattinaggio corsa Allievi, Junior e Senior che si stanno svolgendo a Canelas, in Portogallo. L’evento si chiuderà domani, domenica 25 luglio 2021, con le maratone.

Ma andiamo a vedere i risultati di oggi, sabato 24 luglio. Si parte con il giro su strada. Subito protagonisti gli Allievi maschi con l’oro dell’azzurro Riccardo Ceola; argento per lo spagnolo Alejandro Cortes e bronzo per il francese Quentin Poujol. 

A parlare è proprio il 15enne Riccardo Ceola che finora ha conquistato tre medaglie d’oro (nel giro contrapposto su pista, nei 100 metri Sprint su strada e nel giro su strada) e una d’argento con il team dell’Americana. “Questo è il mio primo Europeo - racconta l’azzurro che nella vita studia al liceo scientifico a Cinisello Balsamo in provincia di Milano -. Sono molto contento perchè non sono abituato a vincere; anzi, non ero mai salito sul podio fino ai Campionati italiani di qualche mese fa. Cos’è cambiato? Di sicuro passare ad un’altra società mi ha aiutato, adesso mi alleno con campioni del calibro di Andrea Cremaschi e Riccardo Lorello, inoltre ho lavorato molto a livello mentale. Ero uno che stava male prima di ogni gara perchè si agitava troppo; qui a Canelas, invece, non sento ansia, solo adrenalina pre gara. Sono migliorato di testa”. 

Podio senza tricolore tra le colleghe del femminile con il primo posto di Wiktoria Dabrowska (Polonia), secondo di Aubane Plouhinec (Francia) e terzo per la connazionale Jeanne Frugier. Tra gli Junior men grande prova di carattere per il solito Andrea Cremaschi che mette dietro gli spagnoli Manel Robla e Manuel Taibo. Tra le Junior donne Spagna protagonista con l’oro di Luisa Maria Gonzalez, argento e bronzo per le francesi Mathilde Champagnac e Sterenn Delugeard. Il solito “Duccio nazionale” vince la categoria Senior uomini. Dunque il podio si compone con l’Italia prima grazie a Duccio Marsili, Francia seconda con Yvan Sivilier e Olanda terza rappresentata da Remon Kwant. Si chiude con le colleghe donne: qui una Linda Rossi mai doma strappa il bronzo. Prima posizione per Mathilde Pedronno (Francia) e seconda per Laethisia Schimek (Germania). 

La giornata prosegue con la 10000 a eliminazione per gli Allievi. A salire sul primo gradino del podio è ancora Manuel Ghiotto (arrivato alla sua quarta medaglia d’oro europea) seguito dal compagno di squadra Ardit Mullai; terzo il francese Mathys Roiatti. Tra le ragazze torna a stupire Giulia Presti che sembra non accusare la stanchezza e taglia per prima la linea del traguardo. Alle sue spalle Jorun Geerts (Belgio) e Lilou Tilagone-Vollard (Francia). Tocca poi agli Junior uomini con la 15000 a eliminazione. Qui trittico d’Oltralpe con Raphael Sylvain, Kevin Fourneret e Matthis Rocher. Spettacolare successo anche per la giovane azzurra Sofia Saronni che “castiga” Julia Nizan (Francia) e Claudia Batalla (Spagna). Si passa alla 15000 a eliminazione Senior men dove un imprendibile Diogo Marreiros, superstar del Portogallo, ottiene l’oro. Il podio si chiude con l’argento dell’azzurro Giuseppe Bramante e con il bronzo del compagno di team Daniele Di Stefano, entrambi autori di una bella gara. Le competizioni su strada si chiudono con le Senior donne. Domina la francese Marie Dupuy, segue la tedesca Josie Hofman e chiude il podio un’infaticabile Linda Rossi. Quest’ultima ha vinto due medaglie d’oro (10000 a punti eliminazione e 10000 a punti entrambe su pista) e quattro di bronzo (500 e Americana su pista, 15000 a eliminazione su strada e giro su strada). 

“Mi sono impegnata tanto per questi risultati, ma è difficile prevedere le vittorie - racconta Linda Rossi residente a Senigallia -. Dedico le medaglie alla mia squadra, perché non si è mai vista un’Italia bella come questa, al ct azzurro Massimiliano Presti che ha creduto in me, alla mia famiglia e al mio allenatore”. 

Tutte le gare del campionato Europeo sono visibili in diretta streaming qui mentre i risultati sono disponibili qui

Per vedere la lista dei convocati e lo staff Fisr qui